Il sindaco Pogliese: "Siamo vicini all'emergenza sociale"

Daniele Lo Porto

CATANIA – E’ necessario un intervento straordinario, lo ha ribadito il sindaco Salvo Pogliese al sottosegretario all’Interno con delega agli Enti locali Stefano Candiani. I correttivi al bilancio, manovra da 450 milioni di euro, imposti dalla Corte dei Conti, sono stati deliberati prima dalla Giunta e poi approvati a tempo di record da Consiglio; nei giorni scorsi è stato presentato il ricorso contro il dissesto rilevato dagli stessi giudici contabili, ma non basta a riportare il bilancio sui binari di una regolare e sana amministrazione: c’è un debito rilevante, accumulato in questi ultimi anni, che deve essere smaltito.

“Le necessità del Comune sono urgentissime – ha spiegato il sindaco Pogliese al sottosegretario Candiani, che ha ricevuto ieri mattina a Palazzo degli elefanti -. Non si possono rinviare ancora pagamenti a dipendenti delle partecipate, dei servizi sociali, dei fornitori, col rischio di aggravare la già fragile condizione del tessuto imprenditoriale cittadino. Per questo abbiamo chiesto anche un’anticipazione urgente dei trasferimenti statali, così da poter dare subito risposte ai tanti che rivendicano, giustamente, il diritto a essere pagati. Siamo fiduciosi per l’attenzione che ancora una volta il senatore Candiani, ha mostrato per conto del Governo; ma siamo davvero prossimi all’emergenza sociale di cui anche le massime autorità istituzionali si devono fare carico”.

In sintesi: difficoltà finanziarie del Comune di Catania possono essere risolte solo con un congruo contributo governativo per sostenere l’azione di risanamento e fronteggiare le necessità dei creditori nei confronti dell’Ente. Il sottosegretario Candiani ha ribaditol’attenzione del Governo alla questioni economico- finanziarie che scaturiscono dal dissesto dichiarato nei mesi scorsi dalla Corte dei Conti e ha garantito che nella prossima Legge di stabilità l’esecutivo affronterà concretamente la condizione degli Enti locali dissestati o in predissesto, con norme di sostegno finanziario. Il sindaco Pogliese, assistito dagli assessori Roberto Bonaccorsi (al Bilancio) e Fabio Cantarella, della Lega, ha consegnato al sottosegretario all’Interno una dettagliata documentazione con le necessità, immediate, del Comune per fare fronte alle esigenze di pagamento a cui non si può fare fronte per l’ormai cronica carenza di liquidità delle casse comunali.

Dal Giornale di Sicilia

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *