Catania - Juve Stabia: mission impossible (da sbagliare)


 
 
Daniele Lo Porto

CATANIA –  Il Lecce ha vinto a Reggio Calabria, il Trapani le ha prese a Francavilla. Il Catania può riposizionarsi solitario al secondo posto ottenendo i tre punti stasera contro la Juve Stabia.

Squadra che (stra)vince non si cambia. Cristiano Lucarelli lo ha detto chiaro e tondo: rischioso mutare gli equilibri di un meccanismo perfetto che nelle ultime due gare ha ottenuto altrettante vittorie, segnato dieci reti non subendone nessuna e, soprattutto, dopo Monopoli non ha sbagliato una partita.

In campo, quindi, vedremo il collaudato 4-3-3 con Pisseri, Blondett, Aya, Bogdan, Marchese, Mazzarani, Lodi, Biagianti, Barisic, Curiale e Manneh. Biagianti davanti alla difesa e Lodi alle spalle degli attaccanti. Curiale soffre per il mal di schiena, ma questo non gli impedisce di segnare. Prevedibile la staffetta nella ripresa con Ripa che vorrebbe realizzare il primo gol al Massimino.  Temibile la Juve Stabia dell’ex Fabio Caserta che si schiererà a specchio.

Mister Lucarelli ha convocato tutti i disponibili. PORTIERI: 1 Fabiani, 22 Martinez, 12 Pisseri. DIFENSORI:  4 Aya, 16 Blondett, 26 Bogdan, 21 Esposito, 19 Manneh, 15 Marchese, 13 Semenzato. CENTROCAMPISTI:   27 Biagianti, 17 Bucolo, 23 Di Grazia, 18 Fornito, 10 Lodi, 32 Mazzarani, 8 Porcino, 6 Rizzo. ATTACCANTI:  9 Barisic, 14 Brodic, 11 Curiale, 29 Ripa, 7 Russotto.

Al Massimino si dovrebbe registrare il record di presenze stagionali: la prevendita è andata benissimo (9.000 tagliandi già venduti) e nelle prossime ore si potrebbe superare il tetto dei 10.000 paganti. Fischio d’inizio del signor  Zanonato di Vicenza alle 20,45, diretta su RaiSport.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *