La Cisl ha un sogno: sanità trasparente ed efficiente

agosto 25, 2018

 

 

CATANIA – Le criticità, e le incognite, della sanità catanese non sono nuove: dall’apertura del nuovo Ospedale San Marco a Librino all’attivazione del Pronto soccorso del Policlinico; dalle liste di attesa sempre troppo lunghe alla sicurezza negli ospedali; e poi la medicina territoriale e gli interventi sociosanitari sono temi sui quali bisogna dibattere apertamente, lo sostiene la segreteria generale della Cisl. Si tratta di temi e questioni che il sindacato riapre proprio adesso perché tra fine agosto e metà settembre si svolgeranno i colloqui per valutare e scegliere tra i candidati quelli idonei a ricoprire l’incarico di direttore generale, amministrativo o sanitario delle aziende sanitarie ed ospedaliere siciliane. Tra i candidati ci sono anche gli attuali responsabili a vario titolo delle aziende ospedaliere catanesi e dell’Azienda sanitaria provinciale.

“All’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza – conclude la segreteria generale della Cisl di Catania – chiediamo uno specifico incontro per discutere su queste tematiche. Gli chiediamo, inoltre, di dare concretezza a una speranza, che riteniamo gli stia a cuore quanto a noi, o meglio, di rendere concreto il diritto alla cura e alla salute pubblica, a ospedali sicuri e funzionanti, alla riduzione delle liste d’attesa e ai viaggi della speranza, alla realizzazione della medicina del territorio funzionante e rispondente al reale bisogno della collettività. Speranze e diritti che, negli ultimi anni, sono stati “funzionali” forse più alla politica e molto meno alle necessità della popolazione del nostro territorio. Sarebbe bello se, in considerazione dell’interesse pubblico, si rendessero evidenti i criteri che si adotteranno per la scelta. Sarebbe un atto di trasparenza nella gestione pubblica e amministrativa della sanità siciliana, forse per la prima volta nella sua storia”.

Dal Giornale di Sicilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *