"Modello Trinacria", setacciato San Cristoforo


 
 

CATANIA – Nella mattina dello scorso 14 febbraio, personale  del Commissariato San Cristoforo Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale insieme alla Polizia Municipale, hanno effettuato  un controllo straordinario del territorio, inserito nel c.d. piano d’azione “Modello Trinacria”. Il servizio si è svolto nel  popoloso quartiere San Cristoforo, oltre ai controlli su strada, gli operatori coadiuvati dai medici veterinari e dai tecnici della ASP di Catania, hanno effettuato accurati controlli amministrativi e sanitari ad esercizi commerciali. Particolare rilievo assume il controllo effettuato a un venditore ambulante di prodotti ittici che, stava espletando la propria attività in  via Plebiscito, pur essendo totalmente sprovvisto di autorizzazione per la vendita di prodotti alimentari  e senza requisiti professionali.

Durante tale controllo è emerso che, i 19 kg di pesce da lui posti in vendita, erano privi di tracciabilità, condizione che, a norma di legge, rende il prodotto  non idoneo alla vendita. Pertanto, gli agenti hanno proceduto al sequestro della merce e alle relative sanzioni amministrative. Inoltre, i poliziotti hanno proceduto a effettuare controlli presso una macelleria, dove, pur non riscontrando alcuna irregolarità amministrativa e sanitaria, al fine di prevenire e mantenere la qualità dei prodotti, è stato prelevato un campione nella carne per essere analizzato presso i laboratori tecnici

Il Commissariato San Cristoforo ha controllato 30 persone e 45 veicoli su strada, sono state  elevate sanzioni per infrazioni al Codice della Strada per oltre 500 euro e sanzioni amministrative alle attività commerciali per ulteriori 3400 euro. Inoltre nell’arco della giornata sono stati effettuati 10 controlli a personale sottoposte alla misura degli arresti domiciliari.
 

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *