Mostre, Sapere e Mirabilie siciliane al Palazzo centrale dell’Università

dicembre 2, 2018

CATANIA – Al piano terra del Palazzo centrale dell’Università di Catania, il rettore Francesco Basile ha inaugurato la mostra “Il Sapere dell’Università e le Mirabilie Siciliane”, curata dal Sistema Museale di Ateneo (SiMuA) con il contributo dell’Assessorato ai Beni culturali e all’Identità Siciliana della Regione Siciliana. Obiettivo dell’esposizione è quello di valorizzare e rendere vivo e partecipato alla più ampia collettività e alla comunità scientifica, il patrimonio dei saperi e dei beni, che sono il frutto dello svolgersi della secolare attività di ricerca, di didattica e di divulgazione dell’Ateneo catanese, il più antico della Sicilia.

La mostra – a ingresso gratuito, visitabile fino al prossimo 22 dicembre, dal lunedì al sabato dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 19 (esclusi festivi) – rappresenta pertanto il nodo centrale di una rete di partecipazione del patrimonio tangibile (collezioni, raccolte, patrimonio storico-artistico) e intangibile (tradizioni della ricerca e grandi personalità dell’ateneo) in cui i visitatori potranno approfondire le diverse tematiche grazie alla segnalazione dei nodi periferici rappresentati dalle strutture museali già esistenti (Monastero dei Benedettini, Orto Botanico, Museo di Zoologia e Casa delle farfalle, Villa Zingali Tetto, Torre Biologica, Città della Scienza).

Questi i percorsi didattico-educativi che saranno offerti ai visitatori:

* La storia dell’Ateneo con materiali custoditi in: Collezione storico-artistica, Archivio Storico, Archivio Ceramografico;

* La giurisprudenza e ricerca storica con materiali custoditi in: Collezione storico-artistica, Fondo storico della Biblioteca di Scienze giuridiche;

* Il progresso nella ricerca medica e fisica con materiali custoditi in: Museo di Biologia e Anatomia Umana “Lorenzo Bianchi”, Collezione di strumenti antichi della Fisica;

* La progettazione del territorio e la ricerca con materiali custoditi in: Museo della Rappresentazione;

* L’Archeologia del territorio e la ricerca con materiali custoditi in: Museo di Archeologia, Museo della Fabbrica del Monastero dei Benedettini, Collezione archeologica del Polo regionale di Catania per i siti culturali;

* L’ambiente naturale e la ricerca con materiali custoditi in: Museo di Mineralogia, Petrografia e Vulcanologia, Museo di Paleontologia, Museo di Zoologia e Casa delle farfalle, Orto Botanico ed Herbarium, Collezione di Strumenti di misura di Scienze della Terra, Collezione Entomologica, Collezione di Agrobiodiversità, Banca del Germoplasma.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *