Museo del Cinema, due sale intitolate allo storico e critico Sebastiano Gesù

luglio 15, 2019

CATANIA – Ad un anno dalla scomparsa di Sebastiano Gesù, noto storico e critico del cinema, il mondo della cultura e i tanti che lo hanno apprezzato come studioso e come uomo si sono dati appuntamento al Museo del Cinema, alle Ciminiere, per l’intitolazione di due Sale, dove sono esposti manifesti e fotogrammi di film, libri e documenti, da lui donati nel tempo, allo stesso Museo. La cerimonia celebrativa è stata anche un’occasione per rilanciare il lungimirante progetto di ricerca avviato da Sebastiano Gesù: proseguire gli studi per far riemergere la cinematografica isolana, riportando in luce i film realizzati (prodotti, girati, ambientati) in Sicilia.

“Sebastiano Gesù è stato un protagonista della vita culturale non soltanto della nostra città – ha affermato il sindaco della Città metropolitana di Catania, Salvo Pogliese – basti pensare all’ideazione del festival Cinema di Frontiera, di Marzamemi. Il Museo del Cinema alle Ciiminiere – che vogliamo far crescere ulteriormente come è stato fatto per il Museo dello Sbarco – deve molto a Sebastiano Gesù: tramite le sue pioneristiche ricerche sappiamo che Catania fu una delle capitali italiane dell’industria cinematografica, negli anni immediatamente precedenti l’entrata dell’Italia nella Prima Guerra mondiale”.

All’evento hanno partecipato il sindaco di Santa Venerina, città di nascita di Sebastiano Gesù, Salvatore Greco; il commissario straordinario con i poteri del Consiglio della Città metropolitana, Paola Gargano; la vedova Rosa Parisi, la figlia Chiara e il marito Massimo Butera; i dirigenti e il segretario generale dell’ex Provincia di Catania; Rosario Castelli e Alessandro De Filippo, dell’Ateneo catanese; Giuseppe Lo Porto e Piero Butera di SiciliaAntica; Alfio Vecchio, suo fidato collaboratore, con Elena Paloschi referente del progetto; Riccardo Di Bella che ha creato con la collaborazione di Sebastiano Gesù l’applicazione per tablet e smartphone “Etna Movie in Sicily”, per scoprire le curiosità del cinema “di” Sicilia.

Il sindaco metropolitano Pogliese ha anche ricordato la magistrale collaborazione di Sebastiano Gesù alla manifestazione Etnafest, organizzata a suo tempo dalla Provincia di Catania. “Per suo tramite – ha affermato Pogliese- furono proiettati alle Ciminiere filmati di Alliata, De Seta, Mingozzi, Ferrara e di altri grandi documentaristi siciliani o che hanno scelto a soggetto la Sicilia”.

Il sindaco di S. Venerina, nel commemorare la figura dell’illustre concittadino, ne ha evidenziato il temperamento appassionato e talvolta polemico: “Esprimeva con vigorosa forza i suoi punti di vista. Miravano sempre ad alzare il livello delle proposte culturali espresse dall’amministrazione comunale”. La cerimonia si è conclusa con la consegna al Museo dell’ultimo libro scritto da Sebastiano Gesù. La vetrina che espone i suoi saggi conterrà anche l’ultimo lavoro “La Magnifica Visione – Il paesaggio siciliano nel Cinema” (edito da 40due Edizioni), che ripercorre ancora una volta il rapporto tra Sicilia e Cinema. Il testo contiene anche bellissime riproduzioni dei manifesti cinematografici originali della storia cinematografica siciliana, che fanno parte dell’archivio privato.

Il Museo del Cinema, nelle sale dedicate a Sebastiano Gesù, da oggi si arricchisce di un nuovo filmato a beneficio dei visitatori, a ciclo continuo: è il documentario (37 minuti) “Hollywood sul Simeto” realizzato da Sebastiano Pennisi ed Elena Russo, in collaborazione con il Liceo Artistico Statale “M.M. Lazzaro” di Catania, con la supervisione artistica e critica di Sebastiano Gesù.

Sebastiano Gesù ha collaborato con la Provincia Regionale / Città Metropolitana di Catania

1992 pubblica per Maimone con il patrocinio dell’Ente il saggio “Leonardo Sciascia”

1997 partecipa all’organizzazione della mostra Etna Mito d’Europa – Ciminiere

2004 pubblica per Maimone con il patrocinio dell’Ente il saggio “Ercole Patti”

2005 pubblica per Maimone con il patrocinio dell’Ente il saggio “Etna nel cinema”

2006 mostra “La terra Trema” film di Visconti- Ciminiere (anche nel Museo civico dell’immaginario) e nel 2007 a spese dell’Ente pubblica l’opuscolo con foto “La terra trema”

2006 a spese dell’Ente pubblica l’opuscolo “Progetto Murnau”

2007 pubblica per Maimone con il patrocinio dell’Ente il saggio “Il cinema di Gianni Amelio”

2008 a spese dell’Ente pubblica il catalogo della mostra “L’archivio dei sogni”-Benedettini 28 apr./17 magg.

2018 presenta il volume “L’arte del silenzio” scritto in collaborazione con A. De Filippo

Dal 2004 al 2007 è stato uno dei responsabili dell’EtnaFilmCommission

Dal 2005 al 2009 è stato uno degli organizzatori di Etnafest: in questo assieme a carmen Consoli ha dedicato una spettacolo a Rosa Balistreri

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *