Catania, Nas sequestra un quintale di tonno senza certificazione

giugno 22, 2018

CATANIA – Cinque titolari di aziende denunciati e 2.200 chili di tonno e altre specie ittiche sequestrati: è questo il bilancio di venti controlli ad esercenti, pescherie e distributori di prodotti ittici nell’area Nord Est della Sicilia, eseguiti da carabinieri del Nas di Catania. In particolare nella periferia del capoluogo etneo militari dell’Arma e veterinari della locale Asp hanno scoperto un deposito all’ingrosso di prodotti ittici totalmente abusivo, dove erano stati appena accantonati sette esemplari di tonno rosso di oltre due quintali ciascuno, per i quali non era assolutamente dimostrabile né la provenienza, né la salubrità attraverso la certificazione sanitaria obbligatoria. Secondo i carabinieri del Nas di Catania sarebbe una situazione da contrabbando per eludere le procedure comunitarie che prevedono anche per il tonno rosso quote nazionali che devono essere rispettate nelle fasi di cattura ed immissione nel mercato interno. Se idoneo al consumo il pesce sarà devoluto in beneficenza a enti caritatevoli.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *