Sciopero e liquami, i problemi dell’AMT

dicembre 5, 2018

 

 

 

CATANIA – Non solo problemi sindacali, lo sciopero di 8 ore già proclamato per giorno 10, ma anche problemi…igienici. Pare, infatti, che l‘impianto fognario della sede dell’AMT di via Sant’Euplio si sia intasato e nella notte tra lunedì e martedì abbia riversato un “mare” di liquami nel piano interrato che ospita l’ufficio abbonamenti ed altri uffici amministrativi. Nella mattinata di ieri un intervento di una squadra di operai con mezzi specializzati non è stato risolutivo e quindi i locali sono rimasti inagibili. Il personale si è distribuito al piano terra dove, però, l’atmosfera non è delle migliori. Disagi,quindi, per i dipendenti e l’utenza, nell’attesa che il problema venga risolto.

A proposito dello sciopero, proclamato dal sindacato provinciale Faisa-Cisal, l’Azienda metropolitana trasporti Catania informa che il servizio potrebbe subire delle variazioni. La sospensione del servizio del personale viaggiante sarà dalle 10 alle 18, gli altri anticiperanno di tre ore la fine del proprio turno di lavoro. L’Amt si “scusa per il disagio”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *