I civitoti, il ritorno

gennaio 23, 2018

 

 

 

 

CATANIA – Riprende ad andare in scena, al Teatro Brancati, giovedì 25 gennaio, la commedia di Nino Martoglio “I Civitoti in pretura” per la brillante regia di Turi Giordano con Guia Jelo, Plinio Milazzo, Riccardo Maria Tarci ed altri bravi attori in scena. Un cast  tutto catanese dal regista agli attori, alle meravigliose musiche di Gianni Bella, che ha saputo offrire al pubblico, oltre un genuino  divertimento, un affresco della nostra città di fine ‘800, ricco di spunti di riflessione. La commedia ha riscosso un grande consenso di pubblico e critica grazie, soprattutto, alla presenza dell’attrice Guia Jelo, nei panni della civitota Cicca Stònchiti, che ha dato ancora una volta prova della sua intramontabile bravura e della sua vigorosa presenza scenica.

Tutta la pièce ruota intorno alle incomprensioni tra il Pretore (proveniente dal Nord Italia) e la plebea testimone Cicca Stònchiti. Cicca, per paura delle ritorsioni di Masillara, tenta di insabbiare la situazione e, approfittando delle incomprensioni con il Pretore, parla di tutto tranne che del crimine. Dopo la deposizione Cicca esce di scena ed entra il carabiniere Messer Rapa (Riccardo Maria Tarci) testimone del fatto. Persona onestissima, tutta d’un pezzo, Messer Rapa ingarbuglia ancora di più la situazione. Urla, screzi, “sciarre” e “vanniate” di lavandaie accolgono lo spettatore all’inizio dello spettacolo ma il vero protagonista di questa opera teatrale è senza dubbio il dialetto di Martoglio, lingua originalissima, che grazie a storpiature, errori di pronuncia, doppi sensi ed equivoci conferisce una comicità dirompente a discussioni su argomenti seri.

Uno spettacolo da non perdere, ancora in scena nelle date:

Giovedì 25 gennaio h. 21.00
Venerdì 26 gennaio h. 17.30
Sabato 27 gennaio h. 17.30
Sabato 27 gennaio h. 21.00
Domenica 28 gennaio h. 17.30

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *