Catania-Trapani, il derby al profumo di Serie B

maggio 29, 2019

 

 

CATANIA – Riflettori puntati su Matteo Di Piazza. E’ lui il nemico numero uno della difesa del Trapani. Sei reti in 19 gare, 3 in altrettante gare di play contro Reggina e Potenza. Sulle sue capacità realizzative punta molto Andrea Sottil che è riuscito nel miracolo di ricompattare ambiente e squadra in poche settimane, da quando è tornato sulla panchina rossazzurra. Alle spalle del bomber di Partinico non dovrebbero esserci novità: Marotta a fare il lavoro “sporco”, creare spazi, fare possesso palla, fare pressione sulla retroguardia granata. Risultati poco appariscenti, forse, ma Marotta, 9 centri in 32 gare, c’è e sembra la spalla ideale. In veste di suggeritore avanzato, ma licenza di puntare verso la porta avversaria il brevilinea Sarno, piedi buoni e dribbling secco. Forse l’unico elemento di novità rispetto al confronto di una settimana fa contro il Potenza sarà il recupero di Bucolo a centrocampo, insieme a Biagianti e Rizzo. Il catanese doc era stato costretto alla panchina per fare spazio a Carriero, ma la sua prestazione non è stata delle più convincenti. Contro il Trapani, come contro la Reggina, servirà una condotta tattica imperniata sulla velocità e aggressività per bloccare le linee dei passaggi del Trapani, che fa ottimo possesso palla. Dietro pacchetto difensivo da confermare in blocco con Calapai e Marchese esterni, quest’ultimo n vantaggio su Baraye in virtù di una maggiore esperienza.

Alle 13 di oggi erano 19.072 i biglietti venduti, 407 dei quali nel settore Ospiti: numeri da Serie A e, invece, è “solo” una partita di C. Ma l’entusiasmo in città è ai massimi livelli e nella giornata di oggi saranno venduti gli ultimi tagliandi. Affluenza record, quindi  al “Massimino”, tanto che per cercare di non intasare il traffico la Metropolitana ha deciso di effettuare le corse fino alle 23,30. Cancelli aperti fin dalle 18,30. Stasera non ci sarà Stefania Sberna, la voce ufficiale del Catania, a leggere le formazioni, perchè impegni personali, un’assenza che si “sentirà”.

Probabile formazione (4-3-1-2): Pisseri, Calapai, Aya, Silvestri, Marchese; Bucolo, Biagianti, Rizzo; Sarno; Di Piazza, Marotta. A disposizione: Bardini; Baraye, Esposito, Lovric, Valeau, Angiulli, Carriero, Llama, Lodi, Manneh, Brodic, Pecorino. All. Sottil.

Arbitro: Robilotta di Sala Consilina. Inizio alle 20,30.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *