Catania - Virtus Francavilla 1-0 Vittoria con affanno


 
 
 
 
Marcatore: 2’ pt Tedeschi
CATANIA (3-5-2): Pisseri 6; Aya 5,5, Tedeschi 6, Bogdan 6,5, Caccavallo 6 (28’ pt Esposito 6), Biagianti 6 (14’ st Rizzo 6), Lodi 7, Mazzarani 6 (14’ st Fornito 6) ; Marchese 6,5; Ripa 5, Di Grazia 6 (14’ st Barisic 6). A disposizione: Martinez; Semenzato,  Lovric, Blondett, Manneh, Caccetta, Bucolo,  Rossetti. All. Lucarelli 6
VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Saloni 6; Prestia 7, De Toma 6,5, Agostinone 6; Pino 6,5 (41’ st Valotti sv), Folorunsho 6,5 (29’ st Viola 6), Biason 6, Sicurella 6, Albertini 6; Lugo Martinez 6,5, Madonia 6 (17’ st Mastropietro 6). A disposizione: Albertazzi, Colonna; Sbampato, Arfaoui, Triarico,  Parigi. All. D’Agostino 6,5
Arbitro: Zanonato di Vicenza 6
Ammoniti: Caccetta e Valotti (in panchina) per comportamento non regolamentare, Prestia,  Lodi  e Folorunsho per gioco falloso
Calcio d’angolo 6-10. Recuperi pt 2’ e st  4’.

CATANIA – Sofferta vittoria degli etnei che riescono a mantenere il passo del Lecce e restano a quattro lunghezze di distacco dalla capolista.  Prestazione complessivamente deludente del Catania, che ha quasi costantemente subito la maggiore concretezza degli ospiti, veloci nelle verticalizzazioni e pronti alla battuta a rete.

Un minuto di silenzio per ricordare il piccolo Giuseppe, delle giovanili rossazzurre, scomparso nei giorni scorsi. Lucarelli decide di schierare una formazione a specchio e torna al 3-5-2, così trova spazio per Mazzarani, interno di centrocampo, con Caccavallo dalla parte opposta sulla corsia esterna, Biagianti in fase di interdizione, Lodi – impeccabile – in cabina di regia; Di Grazia e Ripa, che sostituisce lo squalificato Curiale, in avanti. La difesa è la solita, più che collaudata, ma dimostrerà nel corso della partita qualche indecisione di troppo, costretta a rifugiarsi in angolo troppe volte.

Gli etnei hanno la…sfortuna di andare subito in gol: pennellata di Lodi su calcio di punizione e perfetta deviazione di testa di Tedeschi (nella foto di Filippo Galtieri) sul palo più lontano. Il Francavilla dimostra di essere squadra rognosa, di carattere e capace di giocare un bel calcio. La catena di destra Prestia-Pino-Folorunsho è quasi incontrastata, nonostante la buona prova di Bogdan e Marchese. Ripa sul fronte d’attacco ci mette l’anima, ma sbaglia tutto.

Nella ripresa Lucarelli effettua tre sostituzioni tattiche, riesce ad avanzare il baricentro, ma sono sempre gli ospiti a fare la partita.

 
Dal Giornale di Sicilia

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *