Cultura, a Catania “la domenica del lettore e della lettrice”

maggio 19, 2018

CATANIA – Anche a Piazza dei libri sboccia Il Maggio Dei Libri e sfogliando le pagine del cambiamento fiorisce la voglia di scoprire nuove storie e condividere libri e letture, perché leggere fa crescere, grandi e piccini.

Tra le ore 12.00 e le ore 23.30 di domenica 20 maggio la biblio-emeroteca urbana, a cielo aperto, in Piazza Federico di Svevia a Catania, ospiterà il quinto degli otto appuntamenti del Maggio dei Libri promosso dall’associazione culturale Gammazita, la giornata interamente dedicata alle arti narrative: “La domenica del lettore e della lettrice”.

Il Programma dell’iniziativa:

Ore 12:00 torna l’immancabile appuntamento con la Catania Leggendaria e la Passeggiata raccontata alla Scoperta del Pozzo di Gammazita. Raduno davanti la sede dell’Associazione Culturale Gammazita. La visita dura 40 minuti circa, è a cappello e non è necessaria la prenotazione. Dalle 13.00 in poi si potrà pranzare tra libri e parole con le ricercate selezioni culinarie proposte da Rocket from the Kitchen. Dalle 13.45 “Abballamu O’ Casteddu” con i divertenti e partecipati balli folk per la riappropriazione spontanea degli spazi pubblici cittadini, del Gruppo BALFOLK Catania.

Dalle 15.30 l’immancabile appuntamento per i lettori e le lettrici più piccini, Ursino Kids *Leggere, giocare e creare*: Circo Sociale e Giochi di Strada con la Piccola Scuola Popolare di Circo Sociale GAPA/Gammazita/Midulla; alle ore 17.00 uno spettacolo teatrale per tutti i bambini: “Teatro per Merenda a Piazza dei Libri”,  lo spettacolo di e con i piccoli attori e attrici del corso di teatro bimbi del Midulla Centro Polifunzionale – San Cristoforo, diretti da Marzia Ciulla e dal gruppo teatrale Malerba, nella rappresentazione “La nascita delle stagioni”. Lo spettacolo è liberamente tratto da “I Miti in Sicilia VOL.II” di Riccardo Francaviglia e Margherita Sgarlata edito da Splēn edizioni.

Alle ore 19.30 l’incontro con gli autori, reading, performance e presentazione editoriale del “Trattato di anatomia emozionale” di Virginia Caldarella e Andrea Pennisi, anno 2018, Peruzzo Editoriale. L’illustrissimo professor Melanio da Colìa torna in terra natia a confutar la risultanza dei magnifici studi di Scienze Emozionali e Arti Implausibili, alla ricerca della panacea miracolosa ai mal di passione. Il fantomatico erudito, magnanimo ed errabondo, annuncia che a Piazza dei Libri non sarà una semplice presentazione ma una vera e propria, imperdibile, performance.

Un’azione-perfomance che unisce disegno, parole, musica, teatro e video arte. Concept di Andrea Pennisi ‘Lapsus’ e Alfredo Guglielmino. Un reading emozionale che coinvolge artisti diversi nell’ambito della Musica d’Improvvisazione e del Teatro di Narrazione di Figura: a dar voce al prof. Melanio Da Colìa l’attore Salvatore Motta; alle musiche con corde, oggetti ed effetti dell’emoziofono elettronico Dario Chillemi aka Ordi l’Alchimie; Giuseppe Lombardo, in arte Lomb, alle corde e distorsioni; Mahara McKay, alla butterfly dance; Vj Lapsus, Visuals, parole e suggestioni e Virginia Caldarella alle illustrazioni e disegni. Virginia Caldarella illustratrice e Andrea Pennisi autore dei testi, entrambi esploratori dei misteri dell’anima e dello spirito, riportano alla luce questo prodigioso “Trattato” rinvenuto negli anfratti dell’anima del fantomatico scienziato Melanio Da Colìa, erudito di Scienze Emozionali e Arti Implausibili, redatto in epoche immaginifiche e celato fino ai nostri giorni dai dotti delle scienze razionali, che traccia una nuova mappa dei “Moti di Core” e i loro inconvenienti anatomici. Ispirato agli studi anatomici di Leonardo Da Vinci e alla Teoria Umorale di Ippocrate, il “Trattato di Anatomia Emozionale” potrebbe definirsi un manuale terapeutico per guarire dai mali di passione, ad uso di tutti “gli amanti, del corpo e dello spirito, e altri complicazioni”. Alle ore 21.00 si conclude la giornata in musica con la band messinese Big Mimma e il loro rock Mediterraneo dal vivo.

La domenica del lettore e della lettrice è organizzata dagli attivisti e dai volontari dell’associazione Gammazita, con il coinvolgimento diretto degli stessi utenti.

Piazza dei libri, infatti, è uno spazio pubblico che strappato al degrado e all’incuria nel dicembre 2014 è stato riconsegnato alla città, come luogo dedicato alla lettura e alla sua condivisione.
La giornata dedicata alle arti narrative è anche una nuova opportunità per vivere e respirare il nostro bellissimo quartiere, attraverso il piacere di leggere e raccontarsi storie. Creare occasioni di incontro e scambio fra i cittadini, rafforzare il senso di appartenenza ad un luogo e alle comunità che lo abitano, immaginando di creare nuove mappe culturali, artistiche e sociali, per un quartiere sempre più vivo, bello e colorato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *