“Don Abbondio“ e la critica verso la chiesa, il nuovo video denuncia del rapper Picciotto

“Don Abbondio“ e la critica verso la chiesa, il nuovo video denuncia del rapper Picciotto

di Maria Francesca Greco

Una perla tutta siciliana con scenografie etnee, dalla biblioteca di Biancavilla all’interno di Villa delle Favare al castello normanno di Paternò. Una perla senza filtri che tratta i temi più scottanti che si intrecciano con la delicata questione della corruzione della chiesa.

Si chiama “Don Abbondio” ed è il nuovo singolo del biancavillese Dino Pappalardo, in arte “Picciotto”. Il rapper, che nel 2016 ha pubblicato il brano di denuncia sociale “Sotto casa mia” sulle morti per inquinamento da fluoroedenite che ha raggiunto oltre 135 mila visualizzazioni, canta questa volta, con un tono critico temi che definisce attuali e scomodi come la pedofilia, il sesso, lo sperpero di denaro, le raccomandazioni e tutte le situazioni in cui la chiesa si inserisce nei contesti politici per i giochi di potere. Il beat è prodotto da Dj Crocetta e vanta gli scratches di Dj Jad degli Articolo 31, da sempre coinvolto nelle produzioni dell’artista, con la regia di Fabio di Dio Buono e dello stesso artista e il mixaggio e il mastering di Peppe “il Cirino”.

Un mix di metafore attorno alle storie dei Promessi Sposi di Manzoni e di Pinocchio di Collodi, scene di vita che si mescolano tra il sacro e il profano le quali vedono protagonisti, tra gli altri, un prete che è proprio un sacerdote reale censurato da una maschera il quale interpreta Don Abbondio, Picciotto nei panni del grillo parlante personaggio della storia di Pinocchio, la diavolessa che rappresenta la tentazione sexy, i “bravi” come nei Promessi Sposi e Lucia la donna di fede.

“Son tutti come te, Don Abbondio due su tre, si macchiano il vestito come il latte col caffè” così recita il ritornello, interpretato dalla cantante Marvi Vaccari, che vuole sottolineare e denunciare la corruzione della chiesa attraverso la satira che si fonde con il talento Hip Hop e al un sound leggermente reggae di Picciotto. Il nuovo brano dell’autore anticipa l’uscita del suo terzo disco “Don Picciotto” prevista per la prossima estate, terzo dopo i primi due album “Picciotto” e “Rap”.

Una perla critica, che riconferma lo stile di “Picciotto”, da ascoltare con cura e cautela per non macchiarsi di questi peccati.

Guarda il video: https://www.youtube.com/watch?v=lt5QtyUsOKA&feature=youtu.be&fbclid=IwAR0csYyZNbq0RJVPCjIApuK4yd2RLwHHP3ksBqvA7LEKVtduLRR3AEae-m0

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *