E' primavera, svegliatevi ataccanti


| Daniele Lo Porto |

CATANIA – Nel test di metà settimana contro la formazione Berretti, fino a poche settimane fa allenata da Giovanni Pulvirenti, gli attaccanti hanno segnato tutti. Barisic, Pozzebon, Tavares, Mazzarrani e anche Russotto. 6-1 per la prima squadra (gol anche del giovane Manneh), mentre per i ragazzi marcatura di Di Stefano, spesso aggregato alla formazione maggiore.

Prendiamolo come un buon segno: chissà che non è arrivata la primavera anche per gli attaccanti rossazzrurri che ormai da un mese e mezzo sembrano avere il piede freddo e la mira imprecisa. Solo tre reti in sei partite, un bottino modestissimo che è stato ulteriormente aggravato dalla perforabilità della difesa, nonostante un sempre SupePisseri, che non ha più la granitica compattezza della gestione di Pino Rigoli, quando a lungo è stata la meno battuta del campionato.

Insomma, i problemi certo non mancano a Giovanni Pulvirenti. L’effetto domino delle criticità iniziano, appunto, dalla fragilità della difesa, si riverberano su un centrocampo incapace di fare filtro in fase difensiva, lento e prevedibile in fase di impostazione e, infine, con un attacco sterile o, addirittura, inesistente, come domenica contro il Foggia. In quella occasione Pulvirenti ha rinunciato alle tre punte (mute) di ruolo, Barisic, Pozzebon e Tavares, lasciate in panchina a vantaggio di Russotto, Mazzarani e Di Grazia. Gli ultimi due sono i migliori marcatori etnei, ma sono in grado di esprimersi pericolosamente negli ultimi 16 metri se hanno responsabilità da “spalla” e non da prima punta.

Contro il Catanzaro, che è alla caccia di punti, bisognerà lavorare non solo sul piano tattico, ma su quello caratteriale. Le quatto sconfitte consecutive che costituiscono un record negativo storico, sono anche un tunnel lunghissimo dal quale il Catania deve uscire al più presto per non compromettere la stagione. Mancano solo sette partite alla fine della stagione regolatore e bisogna rientrare prepotentemente tra le prime undici posizioni utili per i play off per evitare di soffrire fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata, come si fece lo scorso anno con un obiettivo diverso, allora era la salvezza. Oggi allenamento pomeridiano, domattina rifinitura, convocazioni e partenza per Catanzaro. Tra i convocati potrebbero esserci Di Cecco e Baldanzeddu.

Dal Giornale di Sicilia

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *