E’ sempre nero il cielo sopra l’Ars

gennaio 15, 2019

 

PALERMO – “Ormai siamo alla paralisi. La maggioranza è ostaggio di se stessa, in barba alle aspettative e ai bisogni di siciliani. E meno male che con Musumeci doveva cambiare la musica”. Lo dicono i deputati del M5S all’Ars dopo l’ennesima fumata nera a Palazzo dei Normanni. “La capigruppo – afferma il capogruppo 5stelle Francesco Cappello – è stata rinviata a domani pomeriggio, mentre l’aula a data da destinare. I partiti di riferimento di Musumeci non riescono a fare la quadra su come spartirsi le poche briciole della misera torta del collegato e di conseguenza il via libera all’esame di Bilancio e alla Finanziaria non riesce a partire. L’unica cosa certa è solo la comunicazione del collegato alla stampa”.

“L’emendamento approvato all’unanimità oggi dalla V commissione Ars che va in soccorso delle fondazioni storiche dell’antimafia siciliana mette una pezza ma non risolve la questione di fondo. Serve aggiornare la norma garantendo una maggiore trasparenza nel finanziamento di tutti i soggetti che si occupano di promozione della legalità e di contrasto alla mafia sul piano culturale ed etico.” Lo ha dichiarato il Presidente della Commissione Regionale Antimafia, Claudio Fava, che annuncia anche la discussione, in seno alla Commissione di un Disegno di legge “che metta finalmente fine a questa situazione, perché questo sia l’ultimo anno in cui istituzioni ed enti siano costretti ad una questua umiliante”.

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *