Esplosione in via Garibaldi, tre le vittime accertate

marzo 20, 2018

CATANIA – Sarebbero tre le vittime dell’esplosione avvenuta da poco in una bottega di via Sacchero, una traversa di via Garibaldi, non distante dal così detto Fortino. Due vigili del fuoco e una persona che i trovava nei pressi dell’edificio al momento dell’intervento dei pompieri che con una sega elettrica stavano cercando di entrare nell’edificio, dopo che era stata segnalata una fuga di gas. Almeno tre i feriti, tra i quali due vigili del fuoco. la zona è stata interdetta al traffico ed è presidiata da  Polizia, carabinieri e vigili urbani.

Prima ancora di poter intervenire, i quattro pompieri che si stavano avvicinando alla porta sono stati travolti dalla violentissima esplosione. Per due di loro non c’è stato nulla da fare, mentre altri due sono in prognosi riservata all’ospedale Garibaldi di Catania, ma non in pericolo di vita. Trovato carbonizzato, invece, l’inquilino dell’appartamento, che nell’ultimo periodo stava sistemando i locali forse per lavori di ristrutturazione o forse in vista della chiusura dell’officina. I primi accertamenti hanno evidenziato come la deflagrazione si sia sprigionata dall’interno verso l’esterno, probabilmente a causa della fuga di gas di alcune bombole. Resta ancora da chiarire, però, che cosa abbia impedito all’inquilino di aprire la porta o le finestre prima dell’arrivo dei pompieri. Forse potrebbe aver accusato un malore o, al contrario, lo avrebbe fatto volontariamente.

La Procura di Catania ha aperto un fascicolo sull’esplosione. Al momento non ci sono reati ipotizzati, perché, ha spiegato il procuratore Carmelo Zuccaro, “non escludiamo alcuna ipotesi se prima non avremo un quadro completo dell’accaduto”. Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, esprime “profondo dolore” per l’esplosione avvenuta: “A nome personale e dell’intera giunta di governo – afferma – voglio manifestare il più sentito e vivo cordoglio ai familiari delle vittime e l’augurio di pronta guarigione per i due feriti ricoverati in ospedale”.

“Un’autentica tragedia”, è stato il commento del sindaco di Catania, Enzo Bianco, che ha ricevuto la telefonata di Gentiloni e Minniti. “Esprimo il cordoglio della città per le vittime, i due vigili del fuoco e l’uomo che aveva chiesto loro di intervenire – ha detto -, e sono vicino alle loro famiglie e a quelle dei due altri vigili feriti, che spero possano migliorare presto”. Cordoglio anche dalla Regione Sicilia e dai principali sindacati, compreso il Conapo, rappresentante dei vigili del fuoco. “Siamo addolorati, avviliti e sconvolti da quanto è accaduto – si legge in una nota congiunta di Cgil, Cisl e Uil -: si muore ancora adempiendo al proprio dovere verso la collettività”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *