Fabrizio Corona ministro della giustizia

giugno 6, 2018

 

 

E’ botta e risposta tra Fabrizio Corona ed il neo ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Pochi minuti prima di entrare in aula per il processo d’appello per gli 1,7 milioni trovati nel controsoffitto in Svizzera, l’ex re delle paparazzate si è fermato a parlare con i giornalisti, per rispondere ad alcune domande sulla la situazione politica attuale dopo la nascita del Governo Conte: “Io non mi sento rappresentato da Di Maio e da Salvini. Se Salvini può fare il ministro dell’Interno, è come se io diventassi ministro della Giustizia, uguale”. Corona non è, per nulla, convinto della neo classe dirigente tanto da lanciare una grossa stoccata nei confronti di chi si è preso l’onore di traghettare l’Italia verso l’uscita della crisi: “Con i ministri e i presidenti del Consiglio che ci sono adesso potrei fare il premier anche io”, ha aggiunto ironicamente

“Ci mancava pure Corona…”, ha risposto, via social, Matteo Salvini provocando la controreplica  di Corona: “Le mancavo perché uno stato di ‘non diritto’ mi ha reso muto violando ogni legge della Costituzione. Ma oggi ci sono. E presto, se vorrà, la inviterò per un confronto”. Fine della puntata.

2 Comments

  1. Turi Sapienza

    giugno 7, 2018 at 12:37 am

    Caro direttore , dirti che mi sento piu` nauseato che sconfortato e` dir poco .Ma come si puo` perdere con una squadra (sic!)come il Siena da me oggi vista in TV ? A voler fare un’analisi tecnica si era notato chiaramente che il Siena non era in condizioni di poter far minimamente paura al Catania . Raramente lasciava la sua metacampo e cercava di innescare qualche sterile puntata in contropiede . Di contro una Catania sconclusionato e mal orchestrato – perche` Lodi solo negli ultimi minuti ? Si e` notato chiaramente che Luccarelli ha le idee appannate e non riesce mai a leggere il decorso della partita . Nella sua mente il proposito di ottenere un pari per poi maramaldeggiare al Massimino domenica a venire ? Ha fatto i conti della serva perche` domenica , secondo un mio modesto parere , il Siena schierera` 11 difensori sol perche` non gli e` consentito di mettere 11 portieri .Non faccio l’indovino se mi permetto di pronosticare il tutto esaurito da quando esiste questo nostro campo . Ci vorrebbe il MARACANA`per soddisfare tutte le richieste di accesso . E allora perche` non approfittare del campo di Acireale e forse anche di Lentini forniti da max schermi per far posto a quanti non hanno avuto la fortuna di possedere un posto al Massimino , magari con un contributo di uno o due euro ? Si eviterebbe la calca fuori dal campo e lasciare nelle loro citta` i limitrofi in modo da snellire il traffico nelle adiacenze del Massimino . Da catanese PURO dico che alla fine la spunteremo col c..o o senza c..o . FORZA CATANIA .

  2. direttore

    giugno 7, 2018 at 9:13 am

    Turi, non è così. Lodi e altri non hanno giocato fin dall’inizio perchè non stavano bene atleticamente. Lodi, per altro, si è sposato due giorni prima e comprensibilmente era un po’ affaticato. Lucarelli voleva vincere la partita e l’avrebbe anche vinta se non ci fossero stati due-tre errori clamorosi sottoporta. ma il più grave è l’errore di Pisseri, nettamente fuori tempo su un cross non impossibile. Al Massimino si dovrà vincere con due reti di vantaggio. Tu comincia a tifare fin da ora. Con affetto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *