Finanziaria, Claudio Fava (CentoPassi): "tagli del 15% senza alcuna valutazione di merito o di opportunità"

PALERMO – “I tagli alla legge finanziaria del governo Musumeci hanno una stupefacente caratteristica: sono tutti del 15%, qualunque sia la voce di spesa o il servizio pubblico da tagliare. Senza alcuna valutazione di merito o di opportunità”, spiega Claudio Fava, deputato regionale del movimento CentoPassi. “Il 15% in meno alle associazioni antiracket ed al fondo antiusura esattamente come all’autodromo di Pergusa. 15% di tagli alle spese pubblica in aree colpite da calamità come alla ricerca lattiero-casearia. Identico colpo di forbice, 15%, all’istituto incremento ippico (far riprodurre i cavalli…) e al Teatro Massimo di Palermo. Per una spending review di cosi alto e scrupoloso profilo non occorreva una giunta regionale in carica: bastavano un bambino e una calcolatrice” .

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *