Grande successo per la XXXI edizione del Premio nazionale itinerante ad Honorem “Smitizzare in allegria – Non solo artisti in serata d’onore

giugno 10, 2019

 

 

FIUMEFREDDO – Gli applausi e gli apprezzamenti del pubblico hanno sancito il grande successo della XXXI edizione del Premio nazionale itinerante ad Honorem “Smitizzare in allegria – Non solo artisti in serata d’onore. La cerimonia di premiazione si è svolta al Casale Papandrea (Fiumefreddo di Sicilia – Catania) presentata dall’ideatore del premio l’attore e regista Francesco Mazzullo (art director del Teatro dell’Accademia di Catania), che ha presentato la serata con la giornalista Maria Vitale. A tagliare il nastro di inizio l’assessore Maria Azzia, che ha portato i saluti del sindaco Sebastiano Nucifora. Anche quest’anno, sono state insignite del premio le persone che si sono fatte strada per la loro semplicità ed autenticità, che ogni giorno in silenzio, senza clamori, contribuiscono alla conoscenza della propria penisola di appartenenza veicolando attraverso il proprio impegno e la loro professionalità valori importanti come la bellezza, la legalità e la passione per il proprio lavoro in tutti i campi: arte, cultura, giornalismo,letteratura, teatro, musica, danza, imprenditoria, sport, cinema… Tantissime le sorprese. In apertura alcune performances: Oliviero Andrea Zega, attore del Teatro dell’Accademia, ha interpretato il conte Bawer, personaggio protagonista dello spettacolo che è in tour da molti anni col format Cenassassina “il misterioso delitto del Conte Bawer”. A seguire Francesco Mazzullo con l‘attrice Cristina Fonte in un appassionato passo a due di danza. Tutto in presenza della nota coreografa e ballerina di Monaco di Baviera Birgit Preisinger Mensah, in qualità di madrina del Premio, e del regista Gaspare Aglieco, presidente della giuria tecnica preposta al Premio. E poi altre esibizioni: il cantante emergente Mark che ha cantato il suo inedito “Vieni con me”, il ballerino professionista Giordano Mandolaro del Teatro dell’Accademia e alcuni artisti premiati che si sono voluti esibire per la gioia di un pubblico caloroso dando un saggio della loro bravura. E’ il caso di “Abate”, premiato come miglior cantante, che ha eseguito l’ultimo singolo “Come le stelle”; Samantha Polizzi ,vincitrice del premio miglior performer, che ha emozionato tutti con il suo ”Dulce pontes “ di Ennio Morricone; il maestro Salvino Strano, miglior compositore e arrangiatore di musiche per film, ha eseguito al piano “La vita è bella “ di Nicola Piovani; Vera Fuselli, miglior cantante folk, che ha deliziato i presenti con canzoni del repertorio siciliano arrangiate in chiave moderna; Marzia Di Maria, miglior coreografa e ballerina, che ha creato per l’occasione una coreografia eseguita dalla talentuosa ballerina Asia Crapanzano; Chiara Anicito, personaggio teatrale dell’anno per il ruolo di “Cammela”, che ha fatto sorridere il pubblico con le sue battute. Questa edizione del Premio ha voluto dedicare alcuni momenti significativi al terremoto di Santo Stefano che lo scorso 26 dicembre ha colpito alcuni centri etnei. Per questo sono stati premiati: l’ex sindaco di Zafferana Etnea, il dott. Alfio Vincenzo Russo, per aver gestito con le massime autorita istituzionali l’emergenza e la post emergenza del disastro sismico; il dott. Salvatore Scalìa, Presidente del Comitato dei terremotati, per il ruolo di “cerniera “tra la gente e le istituzioni; la signora Carmela Francica Nava di Bondifè , miglior imprenditrice vitivinicola , che nonostante i danni subiti a causa del sisma non si è persa d’animo, ma ha ripreso la sua attività, imbottigliando a fine giugno una produzione di vino bianco DOC che chiamerà “Vino dì Santo Stefano” con la quale farà un brindisi “alla ricostruzione di Fleri”!!!

Anche i giornali e le televisioni che si sono occupati del terremoto hanno ricevuto l’importante riconoscimento a cui si unisce il personale merito alla carriera e al ruolo di ciascun giornalista. Premiati: il dott. Antonello Piraneo, nella foto in alto, direttore responsabile del quotidiano “La Sicilia”; il dott. Guglielmo Troina, vice capo redattore e responsabile della redazione di Catania della TGR di Rai 3; il dott. Mario Di Caro (Repubblica), che impossibilitato ad essere presente, ha inviato un messaggio letto dalla collega Nunzia Scalzo; il dott. Redo Ruiz (Il Giornale di Sicilia), assente per motivi di lavoro; Lucio Di Mauro miglior giornalista pubblicista TV. Premiata l’arte, grazie al maestro Corrado Iozia, miglior pittoscultore, il cinema, attraverso Jacopo Cavallaro miglior attore di cinema e fiction, la fotografia, grazie all’artista romagnolo Luca Fabbri , lo spettacolo, attraverso il miglior management Giuseppe Caggegi. I due autori e ideatori di format Ivano Trau e Catiuscia Siddi, che hanno dato vita a “Fuoriclasse” concorso nazionale per giovani talenti, riceveranno per recapito il premio poiché impossibilitati a partecipare all’evento. Per Il loro impegno sociale, sono stati premiati il medico cardiologo Dott. Calogero Ciancio, l’avvocato Giuseppe Rapisarda e don Mario Torraca , tutti a servizio delle persone meno abbienti, con problemi di marginalità sociale e storie connotate da degrado e solitudine. Nel settore turistico, è stato premiato il dott. Simone Tumino, miglior management ed esperto in marketing territoriale; il maestro fornaio Enzo Calà per la migliorie attività di panificazione a seguito dell’utilizzo di grani antichi; in qualità di migliori ristoratori i Fratelli Leonardi. Infine, un premio alla memoria è andato a Paolo Spina, morto a soli 34 anni per un tragico incidente stradale. Premiate a sorpresa la giornalista Maria Vitale come miglior giornalista pubblicista dell’anno e l’attrice Cristina Fonte come migliore attrice emergente 2019. “Smitizzare in allegria – Non solo artisti in serata d’onore “ è promosso da AIOS Produzioni e gode del patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali, dell’assessorato regionale al turismo, beni culturali, ambientali e pubblica istruzione, della “Città metropolitana”, del Comune di Catania e del Comune di Fiumefreddo. Questa XXXI edizione è stata resa possibile grazie al contributo di coloro che si sono impegnati affinché tutto andasse per il meglio: l’aiuto regista Micaela Rocca, Angelo Coco e Francesco Pulicetta tecnici del service audio e luci, gli attori del teatro dell’Accademia di Catania: Alessandra Argento, Maria Rosaria Russo , Oliviero Andrea Zega , Grazia D’Urso, Davide Gullo, Domizia Russo, Vittoria Grimaldi, Alessandra Buccheri, Grazia Trovato, Giorgia Spitaleri, Diana D’Amico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *