Flavio Russo, il baby bomber dalla Jonia al Foggia

 

 

 

GIARRE – Il talento premiato da Xavi, si tinge di rossonero. Dopo diversi provini presso club blasonati, Flavio Russo, prolifico attaccante messosi in luce sia con i giovanissimi regionali che con i giovanissimi sperimentali del 2004 della Jonia Calcio, è parte integrante della rosa dell’under 15 del Foggia. La redditività delle giocate di Russo, prima punta in grado di interpretare anche il ruolo di seconda punta, era dunque già emersa nel 2015, quando con il team italia dell’FCB Escola, realtà appartenente al circuito calcistico del Barcellona, si è aggiudicato il torneo International FCB Escola. La compagine della quale Russo rappresentava la punta di diamante, alzò al cielo la coppa alla presenza del fuoriclasse spagnolo, ormai ex Barcellona, Xavi. Quest’anno Flavio Russo ha trionfato con i giovanissimi 2004 sia nella competizione Abruzzo Cup che nella Reggio Cup con la maglia della Jonia, laureandosi capocannoniere in entrambe le competizioni. Con la predetta formazione, relativamente all’Abruzzo Cup, ha sconfitto in finale la scuola calcio dei fratelli Vives, che rientra nell’orbita “Torino Academy”. Diversamente, nella Reggio Cup, la Jonia del Presidente Giuseppe Leotta e del duo di allenatori composto da Antonio Bucciarelli e Pasquale Sanseverino ha sconfitto in finale al Granillo la Reggina. Il direttore della Jonia Pasquale Sanseverino, supportato da Gaetano Puglisi, ha svolto un ruolo determinante in materia di promozione delle virtù calcistiche di Russo. Il predetto atleta ha infatti sostenuto degli “Stage” nel Sassuolo, nel Pescara, nella Roma, nel Torino, nell’Empoli, nel Torino, nel Genoa e nel Carpi. Inerentemente a ciò, Russo, attaccante forte di testa e votato al sacrificio quando si tratta di difendere o di aiutare la squadra sulle palle inattive, ha sostenuto un provino anche presso la scuola calcio di Giacomo Tedesco. Per Russo, lo score inerente le reti segnate, è di 85 goal in due anni. Nell’ultima stagione ha realizzato 55 goal tra campionato e tornei nazionali. Adesso i satanelli offrono a Russo l’opportunità di estrinsecare le sue doti, le quali,  nel caso in cui dovessero attestarsi su livelli di efficienza elevati, potrebbero spalancargli le porte di palcoscenici d’elite.
Umberto Trovato

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *