Fleri e il terremoto sette mesi dopo. Riaperta la via Vittorio Emanuele si prova a tornare alla normalità

Fleri e il terremoto sette mesi dopo. Riaperta la via Vittorio Emanuele si prova a tornare alla normalità

S.F.

FLERI – La bella notizia che tutti aspettavano è arrivata. Ed è giunta in coincidenza con il settimo mese dall’evento sismico che ha colpito il 26 dicembre scorsi diversi luoghi abitati dei comuni di Zafferana Etnea, Acireale e Aci Sant’Antonio posti lungo la faglia di Fiandaca.

A Fleri la via Vittorio Emanuele è stata riaperta al traffico veicolare, a senso unico, nella direzione di marcia che procede da Catania e Viagrande verso Zafferana Etnea e Milo. E’ un’arteria stradale molto importante che taglia in due il paese e che, interdetta al traffico prima totalmente e poi per un tratto, aveva costretto fino ad ora gli automobilisti ad un lungo periplo lungo le viuzze che procedono parallelamente alla strada principale. Adesso via Vittorio Emanuele è completamente percorribile.

Sono stati ultimati i lavori di demolizione e messa in sicurezza degli edifici pericolanti colpiti dal sisma di Santo Stefano e la strada è stata così riabilitata al traffico, dando un po’ di respiro ai commercianti della zona che da mesi ne chiedevano a gran voce la riapertura e agli stessi residenti, per la verità ancora pochi, dato che diversi sono alloggiati altrove o stanno ultimando i lavori di ripristino delle proprie abitazioni.

Fleri prova a tornare alla normalità ma non è detto che ciò significhi riportare esattamente tutto come prima. Il terremoto è stato un durissimo colpo per l’intera comunità che non si è ancora ripresa dallo shock e dai tantissimi danni. Non ci sono più gli edifici che sono stati colpiti dal sisma e molti sono ancora danneggiati e dunque disabitati; diverse attività economiche hanno chiuso definitivamente i battenti; altre, come la farmacia, si sono ricollocate poco fuori dalla via Vittorio Emanuele. Gli altri operatori commerciali rimasti e che hanno riavviato le loro attività dopo i danni causati dal sisma sperano che Fleri torni a popolarsi e che soprattutto tanti turisti e visitatori si fermino a fare acquisti in paese, come avveniva regolarmente prima di quella notte del 26 dicembre. La comunità parrocchiale di Maria Ss. del Rosario si è spostata proprio a metà della via Vittorio Emanuele dato che i locali della Chiesa sono per il momento inagibili.

La riapertura al traffico di via Vittorio Emanuele comporterà qualche disagio iniziale, perché non sono pochi gli automobilisti, che ignari o menefreghisti, percorrono ancora in senso vietato la strada in direzione Catania; dunque sarà necessario pattugliare meglio la zona con un presidio più stabile di polizia municipale. A regime, però, tutta la zona beneficerà della riapertura perché, in piena estate e con le manifestazioni di Zafferana in Scena tuttora in corso, il traffico veicolare è adesso più scorrevole.

Qualcosa si muove anche per vivacizzare tutta la zona. Dopo la serata danzante a cura di Alfredo Balsamo svoltasi proprio nella ricorrenza del settimo mese dal sisma di Santo Stefano, a partire dal 31 luglio a Fleri saranno organizzati diversi eventi per animare il centro cittadino. Il cartellone di spettacoli è pubblicato in calce all’articolo.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *