Gravina, panchina rosa e prevenzione del cancro al seno

Gravina, panchina rosa e prevenzione del cancro al seno

GRAVINA DI CATANIA – Anche Gravina di Catania ha una sua panchina rosa che, con la sua presenza stabile, è un elemento posto a ricordare a tutte le donne l’importanza della prevenzione nella lotta contro il cancro al seno. La panchina è stata inaugurata, sabato scorso 29 ottobre, con una cerimonia ufficiale all’interno del Parco “Giovanni Falcone” di Fasano, su iniziativa della Lilt di Catania e del Comune di Gravina di Catania, nell’ambito di “Lilt for Women 2022 Campagna Nastro Rosa” che si tiene ogni anno ad ottobre, mese dedicato alla prevenzione di questo tumore che ha una guarigione superiore al 95% se diagnosticato in tempo.

Presenti all’evento Concetta Raia (componente del consiglio direttivo della Lilt di Catania), Rosario Condorelli (vicesindaco di Gravina di Catania), Cettina Cianciolo (assessore comunale ai Servizi sociali), Elvira Tarantini e Valentina Cavallaro (già assessori comunali), le consigliere Teresa Campanile, Angela Zanghi e Patrizia Costa, nonché una nutrita rappresentanza di cittadini, alcuni dei quali hanno reso testimonianza delle esperienze personali e familiari maturate dopo una diagnosi di tumore, sottolineando il valore della prevenzione come strumento estremamente efficace per la positiva risoluzione della malattia.

“La Lilt è presente nei comuni e nel territorio con il messaggio della prevenzione – dichiara Concetta Raia – e la panchina rosa di Gravina rappresenta il momento in cui la popolazione deve prestarvi attenzione. Come Lilt, in questa direzione, ci impegniamo a rafforzare la nostra presenza per offrire ai cittadini sempre maggiori occasioni per monitorare la propria salute”.

“La nostra amministrazione comunale è sempre stata particolarmente sensibile su questi temi – dichiara il sindaco Massimiliano Giammusso – e iniziative come questa ci aiutano a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla prevenzione”.

“Ringrazio la Lilt per avere dato questa opportunità al comune di Gravina – chiude il vicesindaco Rosario Condorelli –. Siamo convinti che la prevenzione sia essenziale, che non bastino solo dei momenti simbolici come questo e che la divulgazione fra i cittadini dovrà essere costante per raggiungere il massimo dell’efficacia”.

Gravina, come avvenuto negli anni precedenti, in occasione di “Lilt for Women 2022 Campagna Nastro Rosa” ha pure illuminato di rosa la fontana “Nascita di Venere” che si trova alla rotonda compresa fra via Roma e via Gramsci, senza un aggravio di costi, in ossequio alle politiche di risparmio energetico.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *