Guia si esalta nella civitota in Pretura

gennaio 16, 2018

 

 

 

 

Daniele Lo Porto

CATANIA – Straripante. Non può esserci altro modo per definire l’interpretazione di Guia Jelo, protagonista de “I civitoti in Pretura”, proposto dal Teatro Brancati, con la regia di  Turi Giordano e una compagnia affiatata e ben assortita. Guia Jelo, une perfetta Cicca Stonchiti, tiene la scena con piglio da mattatrice, incarnando in modo mirabile la popolana dello storico quartiere della Civita, anima pulsante della città, vicina al porto e ai mercati, universo di infinite piccole storie. Oltre le ben note qualità interpretative, l’attrice mostra una vitalità da ventenne per un ruolo che richiede anche un non indifferente sforzo fisico. Probabilmente neanche Martoglio avrebbe immaginato una così brillante immedesimazione nel personaggio, che nella ultra centenario storia dei “Civitoti in Pretura” ha avuto grandissime interpreti.

Brillante la regia di Turi Giordano che trasforma l’originario atto unico in due tempi intensi e veloci e riesce a far esprimere al meglio i co-protagonisti del testo martogliano: Plinio Milazzo, indisponente e indisposto preture piemontese, Gianmarco Arcadipane, il pubblico ministero, e Enrico Manna, un confusionario cancelliere al quale dà spessore e dignità di ruolo scenico. Bravi tutti, insomma, e meritati i lunghi applausi che hanno concluso la “prima”.

La storia è ben nota: una carrellata  di personaggi catanesi doc di fine ‘800 i cui discendenti sono ancora vivi e visibili protagonisti di quel grande palcoscenico a cielo aperto che è il quartiere più antico e popolare della città.

Personaggi/ Interpreti

La civitota Cicca Stònchiti (lavandaia) / Guia Jelo

Il civitoto Messer Rapa (guardia di P.S.)/ Riccardo Maria Tarci

Il civitoto don Procopiu e l’autore Nino Martoglio/ Riccardo Maria Tarci

Il pretore Testafina/ Plinio Milazzo

L’usciere Scarabeo /Salvo Scuderi

Il pubblico ministero Bomba /Gianmarco Arcadipane

L’avvocato difensore Pappalucerna/Enzo Tringale

Il cancelliere/ Enrico Manna

L’accusato Giovanni Masillara/ Fabio Costanzo

Le civitote: Minica ‘a ciolla/ Raniela Ragonese;

Cuncetta a tòtina, sua figlia/ Noemi Giambirtone;

Viulanti Sparapaulo/ Margherita Papisca;

Tidda ‘Ntrichiti ‘Ntrichiti/ Elisabetta Alma

Regia di Turi Giordano

Date:

Mercoledì 17 gennaio h 17.30 Giovedì 18 gennaio h. 17.30 Venerdì 19 gennaio h. 21.00 Sabato 20 gennaio h. 17.30 Sabato 20 gennaio h. 21.00 Domenica 21 gennaio h. 17.30 Giovedì 25 gennaio h. 21.00 Venerdì 26 gennaio h. 17.30 Sabato 27 gennaio h. 17.30 Sabato 27 gennaio h. 21.00 Domenica 28 gennaio h. 17.30

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *