Il Catania a Caserta per l’ Operazione aggancio

ottobre 13, 2018

 

 

Daniele Lo Porto

CATANIA – Scontro diretto tra due protagoniste della Serie C. Il Catania se dovesse vincere, e sarebbe la terza di fila, raggiungerebbe gli avversari a quota 9. “Giocheremo contro una squadra costruita per conquistare la serie B: si tratta di una compagine dai profili ed investimenti importanti, di qualità per la categoria. Avranno alcune assenze ma rimane una partita d’elite. Non è un esame di maturità, ma una battaglia strategica – ha dichiarato il tecnico etneo -: siamo contenti e carichi in vista del confronto contro una nostra diretta avversaria. Abbiamo giocato già due gare, mi aspetto una prestazione importante e voglio vedere dei miglioramenti rispetto alle partite precedenti. Il nostro modulo principale è il 4-2-3-1, la squadra è stata costruita per questo, le caratteristiche si addicono a questo sistema di gioco, ma abbiamo anche acquistato giocatori duttili che mi consentono di cambiare in corsa ma la strada principale rimane la prima”. Non è da escludere, infatti, che Sottil decida di giocare “a specchio” modificando l’assetto di gioco nel 3-5-2, con diverse opportunità in avanti: Barisic, che ha recuperato dopo il problema al ginocchio, potrebbe affiancare Marotta, oppure schierare accanto a Marotta, capace di fare reparto da solo, Curiale, che contro la Vibonese è entrato solo nella ripresa. Unico indisponibile Cristian Llama, convalescente. Si prevede una partita “lunga” da gestire con la massima attenzione, tra titolari e panchina, in vista della gara di martedì sera contro il Trapani, con pochi giorni per recuperare fisicamente. Sul fronte opposto Gaetano Fontana si dichiara prudente: “Sarà determinante la determinazione e la voglia di vincere. Avremo di fronte una squadra alla quale non possiamo concedere nulla. Lodi, Barisic, Scaglia, Marotta e Curiale, solo per citarne alcuni, sono un lusso per la categoria”.

Caserta, stadio “Alberto Pinto”, ore 18,30

CASERTANA (3-5-2): Russo; Lorenzini, Cigliano, Pinna; De Marco, Romano, Vacca, D’Angelo, Zito; Floro Flores, Castaldo. A disposizione. Zivkovic; Adamonis, Ferrara, Padovan, Ciriello, Santoro, Alfageme, Mancino. All. Fontana.

CATANIA (4-2-3-1): Pisseri, Calapai, Aya, Silvestri, Baraye; Biagianti, G. Rizzo; Barisic, Lodi, Manneh; Marotta. A disposizione: Pulidori; Ciancio, Esposito, Lovric, Angiulli, Bucolo, A. Russo, Brodic, Curiale, Vassallo. All. Sottil.

Arbitro: Campione di Pescara

Dal Giornale di Sicilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *