Il ponte ferroviario è basso, il bus alto e Castiglione resta isolata

Il ponte ferroviario è basso, il bus alto e Castiglione resta isolata

CATANIA – Continuano i disagi per i cittadini del Comune di Castiglione di Sicilia, isolati dallo scorso 18 luglio, a causa dello stop al servizio di trasporto, lungo la Sp 7/I. L’arteria stradale collega il paesino ai Comuni della Valle dell’Alcantara. Dopo una denuncia del sindacato Usb-Tpl, l’unica azienda di autolinee che effettua il servizio di trasporto, ha eliminato Castiglione dal suo percorso, per un problema legato all’altezza di un ponte ferroviario. Secondo il sindacato il passaggio di pullman di grandi dimensioni è pericoloso per la sicurezza stradale, visto la presenza di divieti di transito per mezzi di altezza superiore ai 2,45 metri. Questo non impedisce, però, il passaggio di autobus di dimensioni inferiori, cosa ancora oggi non messa in atto, nonostante i sopralluoghi e le tante rassicurazioni arrivate nei giorni scorsi. Da qui la decisione del deputato regionale Giuseppe Zitelli (Diventerà Bellissima) di presentare un’interrogazione all’Ars sull’argomento, indirizzandola al presidente della Regione, Nello Musumeci e all’assessore regionale alle Infrastrutture e trasporti, Marco Falcone. “La società Interbus che gestisce la tratta ha interrotto il servizio di linea, causando infiniti problemi agli abitanti di Castiglione di Sicilia, impossibilitati a raggiungere l’intera Valle dell’Alcantara nel versante peloritano – si legge nell’interrogazione del deputato Giuseppe Zitelli -. Considerato che i tecnici dell’Assessorato regionale dei Trasporti e delle Infrastrutture hanno già effettuato alcuni sopralluoghi, individuando le soluzioni per riaprire immediatamente l’arteria e consentendo, quindi, la ripresa del normale servizio di linea. Preso atto che nonostante siano trascorsi svariati giorni dalle promesse di riapertura dell’importante arteria, la S.P. 7/I continua a rimanere interdetta al traffico degli autobus, suscitando le vibranti proteste degli abitanti di Castiglione di Sicilia. Si chiede di sapere quali siano i motivi ostativi alla riapertura della S.P. 7/I, nonostante le verifiche effettuate e l’individuazione delle soluzioni tecniche che permetterebbero l’immediata riattivazione del transito veicolare.” Interventi chiede, dunque, il deputato Zitelli per riuscire a sbloccare una situazione che da tempo provoca non pochi disagi ai residenti del Comune di Castiglione di Sicilia.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *