Il treno rossazzurro “lanciato” verso la stazione di Potenza

maggio 18, 2019

 

 

 

CATANIA – La tifoseria catanese ha ritrovato entusiasmo e passione. La presenza di circa 6.500 fedelissimi sugli spalti del Massimino, ma soprattutto l’incessante calore, in occasione della partita contro la reggina, è sicuramente il risultato più importante, dopo il passaggio del turno. La prestazione della squadra ha sicuramente ripagato i tifosi e, soprattutto, costituisce una premessa importante in vista della trasferta a Potenza, contro un avversario difficile, ma non certo imbattibile. Trasferta non agevole, ma la giornata festiva sicuramente favorirà il trasferimento consistente dei tifosi più fedeli. I biglietti saranno acquistabili fino alle 19 di sabato. La gara, prevista alle 18,30 di domenica, sarà arbitrata da Francesco Meraviglia di Pistoia. Ritorno mercoledì, alle 18,30 al Massimino.

Per quanto riguarda la formazione è difficile prevedere novità. Il rendimento individuale e dell’organico è stato quasi impeccabile, sicuramente ben al di sopra della media del rendimento in campionato. Certo, è da risolvere il dubbio tattico “Lodi sì, Lodi no”. L’assenza del cecchino rossazzurro non si è avvertita in una gara che andava giocata sulla velocità e la grinta. Paradossalmente, l’assenza del miglior cannoniere etneo, 11 centro nel campionato, non si è avvertita, ma l’idea di riconfermare in panchina Lodi non è certo facile da prendere. Un suo utilizzo, anche a partita in corso, deve essere valutato attentamente dal tecnico Andrea Sottil, senza naturalmente stravolgere l’attuale equilibrio tra uomini e reparti messo in evidenza contro la squadra calabrese.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *