Impianti biometano, Fava: “Le comunità di Calatafimi e Francofonte hanno il diritto di esprimersi per i loro territori”

PALERMO – “Non si può ridimensionare la partecipazione a mera attività burocratica. Le comunità di Calatafimi e Francofonte hanno il diritto di potersi esprimere sulla prevista realizzazione degli impianti di incenerimento mascherati nei loro territori”, a dichiararlo è Claudio Fava, deputato regionale di Cento Passi.  “Per farlo, in maniera consapevole e compiuta, occorre mettere a disposizione tutte le informazioni necessarie, dai documenti di progetto agli atti connessi all’iter procedurale. Solo così il principio della partecipazione consapevole e attiva della cittadinanza non sarà lettera morta ma una reale modalità democratica. Una partecipazione resa ancor più necessaria dall’impatto che le due strutture possono avere in termini di salute pubblica per le comunità e per il territorio tutto. Per tali ragioni la nostra vigilanza sarà piena e non mancheremo di far sentire la nostra voce”.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *