In lutto il giornalismo siciliano: è morto Gianni Molè

In lutto il giornalismo siciliano: è morto Gianni Molè

E’ morto nell’ospedale di Vittoria il giornalista Gianni Mole’, 61 anni, capo Ufficio stampa della Provincia di Ragusa. Nei giorni scorsi era risultato positivo al Covid ed in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni era stato ricoverato nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale “Guzzardi”. Gianni Mole’, giornalista di razza, era stato componente dell’Ufficio stampa del Comune di Vittoria, direttore della rivista della Provincia di Ragusa, aveva collaborato in passato anche con la Gazzetta del Sud e la Gazzetta dello Sport ed era segretario provinciale dell’Associazione siciliana della stampa.

La sezione provinciale di Ragusa dell’Associazione Siciliana della Stampa in lutto per la prematura perdita del Segretario Gianni Molè. Gianni aveva 61 anni, era il capo ufficio stampa della Provincia di Ragusa e capo di gabinetto del Libero Consorzio comunale di Ragusa. Nei giorni scorsi era risultato positivo al Covid ed in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni era stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale “Guzzardi” di Vittora. Gianni Molè, giornalista di razza, battagliero, era stato componente dell’ufficio stampa del Comune di Vittoria, direttore della rivista della Provincia di Ragusa, aveva collaborato in passato anche con la Gazzetta del Sud e la Gazzetta dello Sport.
È stato un maestro generoso per tutti i giornalisti iblei, allievi della sua scuola in cui insegnava a essere voci libere. Gianni è stato e resterà colonna e punto di riferimento più unico che raro, per questo era amato e stimato da tanti colleghi, giovani e meno giovani. Sempre sorridente, mai una parola di troppo. Professionista serio, attento e appassionato, uno dei pilastri del sindacato e dell’informazione siciliana.
Abbiamo perso un amico, un collega, un sindacalista sempre in prima linea. Non ci sono parole per onorare la persona, il giornalista. Un galantuomo dai grandi valori, innamorato della sua famiglia e delle cose che nella vita contano davvero.
Il nostro cordoglio alla famiglia, alla moglie Eliana, alle figlie Giulia e Federica. Federica che, tra l’altro è nostra collega, anzi sarebbe più giusto dire che era orgogliosamente una “sua” collega.

I giornalisti di Assostampa Ragusa

“Con Gianni abbiamo condiviso un percorso di grande collaborazione e di attivismo all’interno del sindacato regionale – ha detto il segretario provinciale di Assostampa Siracusa, Prospero Dente – Siracusa e Ragusa sono state riferimento per molti. E’ una grande perdita per tutti noi”.
“Il cuore e la mente sono in tumulto. La perdita di Gianni Molè mi ha annichilito scrive Franco Nicastro, consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti e già presidente del Consiglio regionale dell’Odg Sicilia -. A volte il silenzio è il mezzo più eloquente di un dolore che non riesce a trovare una ragione. Ma ora a caldo vengo sommerso dai ricordi di un’amicizia che, cominciata lungo i percorsi del confronto professionale, è diventata un rapporto intenso di stima e di affetto. Ricordo ancora il giorno in cui venne a trovarmi al giornale a parlarmi del suo interesse nascente per una professione che ancora aveva una sua dimensione romantica. Ricordo poi le sue ansie di sopravvivenza, le amarezze quotidiane, la voglia prorompente di rompere la gabbia del provincialismo mediocre e l’inevitabile approdo sul fronte di un impegno dentro gli organismi di governo della professione. Non è tutta acqua passata. Nel conto bisogna mettere anche lo slancio fiero e generoso di uno che conosceva, apprezzava e praticava i valori del giornalismo. Gianni è stato questo fino all’ultimo. Ma non posso, in questo momento, non ricordare anche i tanti momenti trascorsi insieme, le cene a casa sua, gli scambi schietti di opinione, la visione comune sui temi forti di un giornalismo declinante, le lunghe passeggiate domenicali a Vittoria (quando mi capitava di andare a trovare mia madre) tra via Cavour e piazza del Popolo con l’inseparabile mazzetta di giornali. Era un’amicizia sincera, naturale, generosa, autentica. Mi mancherà, ci mancherà”.
Alla famiglia, ai colleghi e agli amici, Sicilianewtwork.info  esprime il proprio profondo cordoglio per la perdita dell’uomo e del giornalista importante, dotato di grande professionalità e forte carattere.
D.L.P.

 

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *