In una grotta lavica il primo luogo di fede cristiano a Catania

In una grotta lavica il primo luogo di fede cristiano a Catania

CATANIA – Dopo l’esperienza degli anni passati, ricchi di gioia e che hanno visto la partecipazione di numerosi fedeli a fare visita alla chiesetta di San Gaetano alla Grotta in piazza Carlo Alberto a Catania, e che si è messa in atteggiamento di preghiera davanti al Santo, per il terzo anno si ripetono i festeggiamenti di San Gaetano da Thiene. Da Domenica 4 Agosto a Mercoledì 7 Agosto, un folto programma sia religioso che culturale è stato pensato per onorare San Gaetano. “Abbiamo posto come tema principale della festa la realtà dell’ambiente umano nel quale vive la rettoria” dichiara Don Antonio De Maria, Rettore della Chiesa, “per questo abbiamo pensato a sottolineare due elementi di questa realtà: la povertà e la multiculturalità.

San Gaetano è chiamato Padre della Provvidenza proprio per questa attenzione ai più poveri e agli ultimi di ogni tipo” Continua Don Antonio”. “Guardando a lui e all’amore di Dio pienamente manifestatosi in Cristo”, aggiunge Padre De Maria, “vogliamo sottolineare questa particolare realtà umana insieme alla numerosa presenza di gruppi etnici e religiosi che dal sub continente indiano e alla Cina si sposta nel mondo africano”. Oltre ai momenti celebrativi”, aggiunge Dario La Rosa, portavoce della Comunità di San Gaetano alla Grotta, “che vedono protagonisti gruppi e realtà associative da tutta la città, si svolgeranno attività ricreative e momenti culturali, secondo il carisma proprio di questa rettoria. Una mostra di arte sacra” continua Dario La Rosa, “sarà allestita in chiesa, curata dalla Docente dell’Accademia delle Belle Arti di Catania, Daniela Costa, che vedrà la partecipazione di dieci espositori, studenti dell’Accademia. Ovviamente”, aggiungono Don Antonio De Maria e Dario La Rosa, “non si perderà mai il messaggio del nostro amato Santo, cioè dedicarsi ai più bisognosi. Proprio per questo”, continuano, “stiamo anche organizzando una raccolta alimentare di beni di prima necessità per aiutare le tante famiglie bisognose che insistono nel quartiere.

Una iniziativa” aggiungono Padre De Maria e La Rosa, “che è punto fermo per la nostra Rettoria e che la nostra comunità sente in maniera molto particolare. I festeggiamenti si concluderanno Mercoledì 7 Agosto, con il tradizionale giro del Santo per le strade del quartiere, un momento atteso da molti abitanti della zona” concludono Don Antonio De Maria e Dario La Rosa, “che legati a San Gaetano sono felici di vedere passare il Santo davanti le loro abitazioni per avere una benedizione e rivolgergli una preghiera”.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *