La panchina, il luogo metaforico dove si trova se stessi

ottobre 16, 2018

RIPOSTO – “La panchina”, l’opera ultima dello scrittore ripostese Natale Maugeri sarà presentata sabato 20, alle ore 18.30 nel Palazzo Vigo di Torre Archirafi, su iniziativa dell’associazione “Passeggiata letteraria ripostese”, con il patrocinio del Comune di Riposto. Relatori i professori Alfina Spinella, presidente del sodalizio organizzatore, Giuseppe Manitta, autore di numerosi studi di italianistica e caporedattore della rivista “Il Convivio”, che ha edito il libro. Nel corso della serata, Giara Di Pino leggerà alcune liriche scelte della raccolta.

“La panchina” come spiega nella prefazione Manitta “è un libro intimamente legato alla contemplazione e questo si può notare benissimo nel racconto che è anteposto alle poesie, ma che ne è parte integrante e costituente. Sono le tempeste interiori e l’amore, che vengono individuate all’inizio, a costituire gli estremi di un’esistenza in cui la panchina, quella richiamata nel titolo, è il luogo metaforico del ritrovamento di se stessi attraverso la meditazione”. La panchina, dunque, da oggetto estremamente comune e, forse anche, bistrattato si tramuta nella voce dell’anima. L’amore è il linguaggio di viandanti solitari e, come un viandante, il poeta va ad esplorare le vie della propria essenza, ma denuncia anche i mali del mondo.

M.P.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *