L'ANMI Day a Maristaeli Catania e alla Capitaneria di porto

L'ANMI Day a Maristaeli Catania e alla Capitaneria di porto

CATANIA – In occasione dell’ANMI DAY, i soci ed i famigliari dei Gruppi dell’Associazione Nazionale marinai d’Italia di Catania, Acireale, Paternò, Scicli, Pachino e Palermo sono stati accolti nell’hangar della Stazione Elicotteri della Marina Militare. Qui sono stati illustrati alcuni cenni storici, l’organizzazione e le capacità operative del 2° e 3° Gruppo Elicotteri. A seguire sono stati visitati gli Ufficio Corsi e Tirocini dove si effettuano anche simulazioni di interventi tramite PC ed il laboratorio meccanico.  Saluto finale del comandante di Maristaeli Catania capitano di vascello Riccardo Leoni ed omaggio ai presidenti di Gruppo il libro “50 ANNI DI MARISTAELI CATANIA”. Il cav. Michele Russo, presidente di Catania, ha omaggiato il gagliardetto del Gruppo dedicato all’ammiraglio Antonino Toscano.  Recitata a memoria la Preghiera del Marinaio dal socio del Gruppo ANMI di Paternò, Vincenzo Piazza, di 96 anni.

Nel pomeriggio,  i soci ed i famigliari dei Gruppi di Catania ed Acireale sono stati accolti nella sala conferenze della Capitaneria di Porto dal Comandante in seconda, capitano di vascello (CP) Davide Giuseppe Barbagiovanni Minciullo. A cura degli ufficiali responsabili sono state illustrate le dipendenze del Corpo delle Capitanerie di porto, i compiti, le attività tecnico operative ed i mezzi a disposizione. A seguire la visita della Sala operativa, della Motovedetta classe 200 e della nave maggiore del Corpo delle CC.PP. CP 940 Nave Dattilo. Su quest’ultima unità, accolti dal comandante in seconda, capitano di corvetta Ciro Petrunelli, sono state illustrate le capacità della nave, i compiti, la composizione dell’equipaggio. A seguire è stata visitata la mensa equipaggio, il ponte di volo, la plancia dove è stata esposta una esauriente spiegazione delle apparecchiature e della condotta nave. Al termine incontro con il comandante di nave Dattilo,  capitano di fregata Fabio Borriello.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *