#LaPrimaVoltaFuRivolta: Milano si tinge dei colori dell’arcobaleno 

#LaPrimaVoltaFuRivolta: Milano si tinge dei colori dell’arcobaleno 

di Martina Pumo

L’arcobaleno è pronto a colorare tutta Milano. E no, non c’entra la pioggia tipica milanese ma l’Amore, in ogni sua forma. Il Pride e la sua gioia sono pronti a invadere la città meneghina. Eventi, presentazioni, mostre e feste stanno già animando le giornate e le notti milanesi e mentre la città si popola nuovamente di numerosi eventi e occasioni di incontro e dialogo, quest’anno il motto riempie il cuore di tutti noi. 

#LaPrimaVoltaFuRivolta. Non un semplice frase ma un grido d’amore, di pace, di lotta. Il ricordo dell’inizio, della partenza, degli albori. Urla di gioia, come un canto che guiderà la parata che si terrà il 29 giugno. Il popolo arcobaleno, e non solo, milanesi e innamorati, sfileranno compatti e festosi sotto il sole cocente di una Milano coloratissima. Un momento di inclusione, un appuntamento che si rinnova per lanciare al mondo un messaggio di amore in un anno così importante. Quest’anno, infatti, si festeggia il 50°anniversario dei Moti di Stonewoll che nella notte del 28 giugno 1969 diedero vita al movimento LGBT+. Una data importante, una rivolta che portò a una celebrazione di amore nel suo senso più puro. E Milano non si tira indietro.  10 giorni, 60 eventi, una parata. Milano è pronta a riempirsi di colori e amore. 

Il quartiere di Porta Venezia si trasforma, diventando il villaggio di Milano Pride invitando tutti i milanesi e non solo a visitare Pride Square che quest’anno conterà anche piazza Oberdan e la scalinata di Vittorio Veneto. E sabato si festeggerà il grande momento: la parata. 

Le persone attese sono circa 250mila e i colori che si vedranno infiniti. Contro la violenza, contro la discriminazione si sfilerà a suon di musica, balli e amore. La sfilata partirà alle ore 16 in piazza Duca D’Aosta, di fronte alla stazione Centrale. L’arrivo è previsto in piazza Oberdan con un palco che accoglierà numerosi artisti tra cui Baby K. 

Nonostante la grande assenza del sindaco Sala, Palazzo Marino farà sentire la propria vicinanza al movimento LGBT+ illuminandosi dei colori dell’arcobaleno. Un atto di vicinanza e uguaglianza, un gesto che abbatterà pregiudizi ed etichette. Milano scenderà in piazza per dimostrare, ancora una volta, di essere vicina a tutti i suoi cittadini e non solo. Milano, città d’amore, abbatterà nuovamente le barriere. 

#MilanoPrideWeek è già iniziata, il movimento è in atto e se #LaPrimavoltaFuRivolta, quest’anno sarà una rivoluzione arcobaleno.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *