Gli angeli dell’ambiente per Catania

novembre 16, 2018

 

 

 

 

CATANIA – Una opportunità di entrare o rientrare nel mondo del lavoro per quindici persone, sette italiani e otto stranieri, grazie ad un progetto di integrazione sociale sostenuta da Dusty: “Gli angeli dell’ambiente per Catania”. L’iniziativa impegnerà i nuovi operatori ecologici nei lavori di “rifinitura” quali lo svuotamento dei cestini, lo spazzamento delle bottiglie di vetro lasciate per terra nelle zone adiacenti i locali o della raccolta della plastica lasciata nelle aiuole. Progetto frutto della sinergia tra il mondo imprenditoriale che ha avuto l’idea, la parte sociale, rappresentata dai missionari vincenziani di Catania che nella Locanda del Samaritano (e le altre 3 strutture da loro gestite) accolgono uomini e donne in stato di povertà, la parte burocratica grazie alla tempestività con cui il Centro per l’Impiego ha avviato tutte le procedure di assunzione, e la parte istituzionale il Comune che ha accolto la proposta, questo progetto innovativo potrà essere attuato.

“Svolgeranno dei servizi che altrimenti noi non riusciremmo a portare a compimento – ha spiegato Rossela Pezzino de Geronimo, amministratore di Dusty – .Sarà un progetto utile perché grazie alla sensibilità di padre Sirica, che è persona attenta e presente nel territorio, che ha individuato le persone cui poter dare quest’opportunità, abbiamo fatto rete e creato le condizioni per poter restituire la dignità perduta a queste persone”. Per padre Mario Sirica: “Sono due le grandi sofferenze umane: la mancanza del lavoro e le conseguenze anche sociali legate a questo, e la mancanza delle relazioni affettive. Tutti i fratelli accolti nelle nostre strutture hanno situazioni molto difficili. Questo progetto è una base di partenza ideale per potersi integrare con i catanesi e Catania che è una città molto generosa”. L’assessore all’Ambiente Fabio Cantarella ha partecipato alla presentazione del progetto.

Cinque giorni la settimana, per 2 o 3 ore al giorno, per una durata di due mesi (ossia sino al completamento della gara ponte), i 15 nuovi operatori ecologici che al momento stanno effettuando un tirocinio formativo, saranno impiegati e seguiti poi da un tutor Dusty.

Daniele Lo Porto

Dal Giornale di Sicilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *