Una rosa chiamata Carmela alla torre normanna di Motta

 

 

 

MOTTA S. ANASTASIA  – Venerdì 23  novembre, alle 17,3, al castello normanno Caffè letterario Fidapa con “Una rosa chiamata Carmela” di Cristina Grasso, direttrice fino al 2016 dell’Archivio di Stato di Catania, realizzatrice di importanti mostre sulla storia siciliana, vincitrice del premio E. Greco Roma 2011 con “Maledetta bellezza. Una storia catanese” (Maimone ed.). Nell’ambito dell’incontro, l’introduzione a cura della presidente Fidapa Motta Sant’Anastasia Rosalba Sica, i saluti del sindaco Anastasio Carrà, le letture di alcuni brani del romanzo a cura della prof.ssa Assunta Tornello, il dialogo con l’autrice affidato alla prof.ssa Silvana Raffaele,  ordinaria di Storia moderna all’Universita’ di Catania, le consuete domande del pubblico.

Un romanzo d’amore tenerissimo, questa ultima creazione della Grasso. Il tema e’ l’incontro tra una donna italiana e un londinese. L’autrice e’ mirabile nella indagine psicologica su costumi e sentimenti dei due protagonisti, ma sa volare piu’ in alto nella celebrazione dell’amore con i tratti della eternità.  Un romanzo, questo della Grasso, ispirato a valori profondi che indicano il senso della vita e la esaltano.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *