Linguaglossa, un cinese ustionato nell'incendio della sua abitazione


 
 

LINGUAGLOSSA – Incendio domato a Linguaglossa in un’abitazione di via S. Nicola. Il rogo, verificatosi intorno alle 14 di oggi, ha però provocato delle ustioni ad un individuo di nazionalità cinese che dimora nell’appartamento. Il distaccamento dei vigili del fuoco volontari di Linguaglossa è intervenuto sul posto espletando operazioni di contenimento dell’incendio e provvedendo a rimuovere dall’abitazione quattro bombole, delle quali due avevano raggiunto una temperatura elevata. C.G., un cinese che vive nell’appartamento interessato dall’incendio, era già fuori dall’abitazione quando i soccorsi sono giunti sul posto. Secondo alcune ricostruzioni, pare che egli volesse introdursi nuovamente nell’abitazione per  recuperare presumibilmente effetti personali e risparmi. Un‘ambulanza del Pte di Linguaglossa ha eseguito il primo intervento sul soggetto, il quale ha riportato delle ustioni su gran parte del tronco del corpo, al viso e alle braccia. L’ambulanza medicalizzata, dopo aver caricato il soggetto sul mezzo, ha provveduto a piazzarsi ad una distanza di sicurezza dall’abitato a fronte del paventato rischio di esplosioni. L’individuo di nazionalità cinese è stato poi trasportato a Sciaramanica per consentire all’elisoccorso di trasferirlo all’Ospedale Cannizzaro. Sono stati pertanto sette i componenti dei vigili del fuoco di Linguaglossa che, con mezzi di fortuna come tubi di gomma, e dunque senza idranti, hanno provveduto a contenere l’incendio e a mettere in sicurezza l’abitato evitando che le fiamme si propagassero.Successivamente, i vigili del fuoco di prima partenza di Catania hanno estinto l’icendio, eseguendo poi interventi di bonifica all’interno dell’appartamento. A riportare dei danni sono stati la lavanderia, la porta della cucina ed un magazzino della medesima abitazione. Si presume che la causa del rogo sia addebitabile ad una lavatrice. Oltre ad un’ambulanza del pte di Linguaglossa, sul posto era intervenuta anche un’ambulanza di Fiumefreddo. A seguito dell’input del sindaco di Linguglossa Salvo Puglisi, sul sito è inoltre giunta un’autobotte civile. L’accadimento verificatosi, è stato monitorato dai carabinieri della stazione di Linguaglossa e dal Comando della Compagnia dei Carabinieri di Randazzo.
Umberto Trovato

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *