Ma quant’è zelante quel dipendente

settembre 27, 2017

 

 

 

 

CATANIA – Il sindaco Enzo Bianco ha conferito un encomio al dipendente comunale Carmelo Legname nel corso di una breve cerimonia svoltasi nel Palazzo degli Elefanti alla presenza della Giunta.
Il primo cittadino ha voluto esprimere un riconoscimento morale a Legname, dipendente con contratto Puc (Progetti di utilità collettiva) della direzione Cultura – P.O. Grandi eventi e Palazzo della Cultura,  per la serietà, lo zelo professionale, il profondo senso civico dimostrati durante lo svolgimento del proprio servizio.
In occasione della Mostra di Escher, nell’aprile scorso, l’uomo si è infatti reso protagonista di un gesto apprezzato e segnalato da una cittadina di Grammichele che si trovava nel Palazzo di via Vittorio Emanuele.
Il dipendente, dopo aver rinvenuto una fede in oro e un anello con brillanti in un bagno dello stabile accessibile al pubblico, si è subito adoperato per rintracciare il proprietario chiedendo ai presenti nell’edificio chi avesse smarrito dei monili, senza però mostrarli. Solo dopo l’attenta descrizione fatta da una donna, Legname ha restituito i preziosi alla legittima proprietaria (che li aveva distrattamente lasciati in bagno), rifiutando peraltro la ricompensa offerta dalla stessa donna in quanto “soddisfatto di essersi comportato da cittadino e dipendente comunale onesto”.
“Carmelo Legname – ha sottolineato il sindaco – si è contraddistinto per la serietà e il rigore morale dimostrato, testimone delle sue qualità umane di affidabilità e cortesia che arricchiscono e rendono lodevole l’attività del pubblico dipendente quotidianamente in contatto con i turisti e i visitatori del Palazzo della Cultura”.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *