Il territorio in festa a Puntalazzo

giugno 11, 2018

 

 

 

 

MASCALI – Domenica scorsa, come ormai da parecchi anni, si è tenuta, in una delle zone più belle della Sicilia, la festa del territorio. Una giornata  straordinaria, colma di contenuti culturali e pedagogici di grande rilievo. I giovani poeti, attori, musicisti e fautori delle tradizioni siciliane, hanno rappresentato alcuni progetti di loro produzione. Hanno valorizzato le tradizioni popolari, hanno presentato alcuni oggetti antichi ancora esistenti nei locali del’antico palmento che prossimamente ospiterà un museo etnoantropologico la pietra antica O’ munti, e relazionato circa la storia  e l’importanza della loro antica e attuale fattibilità. L’evento si è svolto nel prestigioso e straordinario “tempio” del Museo della civiltà contadina grazie all’ accoglienza del proprietario, ingegnere Alfio Casella. L’evento ha goduto della molteplice collaborazione  di vari Istituti scolastici,  enti ed associazioni del luogo quali l’I.I.S. Amari di Giarre, l’I.P.S.S.E.O.A. “G. Falcone di Giarre l’I.C. di Mascali, l’I.C. “G. Russo di Giarre” e l’I.I.S. “Leonardo” di Giarre. Ovviamente non sono mancati gli ex alunni del prestigioso Liceo M. Amari e la presenza di RadioUniversal Tv che è stata sempre  attenta e professionale nei confronti di eventi di cotanta levatura formativa e culturale. Fra gli altri hanno anche contribuito i produttori locali e gli artigiani, l’agriturismo dell’Etna, il ristorante “Al Pescatore” e tutta la cittadinanza del luogo. I progetti di alternanza Scuola-Lavoro nella nostra zona sono stati sempre apprezzati e valorizzati già dal 2015 quali tradizioni elementi fondamentali della terra di Sicilia. Ma non si può non sottolineare  la bella, significativa e colma di contenuti attività svolta dagli alunni che si sono dimostrati maestri di vita proprio per le qualità e l’entusiasmo espressi. Grande regista e patrocinante dell’evento è stata la professoressa Kamli Giusi Marchese. Erano presenti tutti i dirigenti scolastici delle scuole che hanno partecipato all’evento. Non si può fare a meno di citarli uno per uno per dare loro quel giusto merito che si sono guadagnati: Federica Geremia, Alessia Piazza e Alessandra Reitano, autrici di “Panza e Prisenza – Gusti e tradizioni della terra di Sicilia”; Valentina Majorana e Camilla Mavilia, autrici del dvd “Etnoantropologia al palmento”; Antony Berizia, Sara Catalano, Mario Grasso, Martina Lanzafame, Michele Luca, Carlo Nicotra e Christian Pennisi, traduttori delle schede museali; Andrea Di Maio, Adele Fichera, Giulia Fichera ed Elisa Ingrassia, futuri “Promoter del benessere”. Grande regista e patrocinante dell’evento è stata la prof.ssa K. Giusy Marchese, docente del Liceo “M. Amari” di Giarre e presidente dell’Associazione Culturale “Aetnei Flores®”.

Lucia Brischetto

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *