Milano ad agosto

agosto 7, 2019

 

di Martina Pumo

MILANO – Una semplice frase, un milione di sensazioni. C’è chi non ne vuole sapere e chi, nella città deserta, ritrova il suo habitat. Eppure Milano non dà peso a tutto questo e continua a proporre eventi in grado si soddisfare anche il più annoiato dei milanesi, e non solo. 

Il mese di agosto può trasformarsi nell’occasione perfetta per vivere la capitale meneghina attraverso altri occhi. Mentre la frenesia della città si mette in pausa, continua la voglia di conoscere, imparare, esplorare. Soprattutto sui tetti. Sì, perché è proprio da questa altitudine che, tutti i giorni alle 21:00, sui tetti della Galleria è possibile vedere diversi film. Incredibile? Sì, eppure ogni giorno due sale trasmettono film senza tempo in un panorama mozzafiato. Alle spalle il Duomo, sotto tutta la città. Da Midnight in Paris a Perfetti sconosciuti, passando per Amici Miei e This must be the place. Una selezione ricca di pietre miliari del cinema che saprà arricchire anche le serate più grigie. 

Contro l’assolato grigiume dei pomeriggi d’agosto, proponiamo Roy Lichtenstein – Multiple Visions. Il grande maestro americano ha trovato il proprio posto tra le sale del Mudec. Dai primi anni della pop art ad oggi ha saputo raccontare il mondo che lo circondava attraverso i mezzi più disparati: la pubblicità, la fotografia, la moda, il design. 

Tra sculture, prints e arazzi, si mette luce sulla riproduzione meccanica come fonte di ispirazione. Un processo inverso che nasce da una copia che si trasforma, divenendo l’originale. Una realtà parallela e a tratti introspettiva che diviene caleidoscopio di una società in continuo movimento. Un’esposizione che si potrà visitare fino all’8 settembre.

Ed è proprio attraverso un’altra mostra che si potranno conoscere realtà rimaste sospese nel tempo, impresse su tele che hanno fatto il giro del mondo, raccontando storie di tempi lontani. Attraverso “Preraffaeiliti. Amore e desiderio” si potranno ammirare le opere dei sette ragazzi che nel 1848 hanno voluto liberare la pittura britannica dai dogmi e dalla dipendenza dei vecchi maestri. Ragazze e ragazzi che attraverso l’arte hanno sperimentato nuove convinzioni, sopravvissute fino ad oggi. Ottanta sono le opere che per la prima volta verranno esposte a Milano, al Palazzo Reale. Amore e desiderio, natura e poesia prendono così forma attraverso le visionarie opere. Una mostra che si lascia scoprire e si farà ricordare, disponibile fino al 6 ottobre. Da un’era ad un’altra passando per ogni forma d’arte. Non è forse questa l’estate perfetta? Forse no.

Per questo il Castello Sforzesco apre le proprie porte ad una serie di eventi che si svolgeranno sotto le stelle di questa estate ancora tutta da vivere. “Estate Sforzesca” è questo il nome dato agli eventi che, tra spettacoli di danza, concerti e rappresentazioni teatrali, arricchiranno il cuore di Milano fino al 25 agosto. A suon di musica jazz, rock oppure pop si potrà ballare sotto le stelle. Le mura del Castello faranno da scenografia a storie senza tempo, vissute attraverso incredibili attori teatrali. Ogni sera si trasformerà in un’imperdibile occasione di arricchimento il tutto condito da un’ottima dose di divertimento. 

Milano ad agosto non si ferma ma si trasforma, si arricchisce di arte e nuove storie, racconti sussurrati sotto le stelle o quadri che prendono forma tra le esposizioni più incredibili. Una nuova occasione per vivere questa città sotto altri e imperdibili occhi: quelli del sognatore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *