Militello, Giovanni Burtone candidato sindaco


 
 

MILITELLO VAL DI CATANIA – La decisione era nell’aria già da alcune settimane, adesso è arrivata l’ufficializzazione: il parlamentare Giovanni Burtone, Pd, si candida a sindaco di Militello, il suo paese d’origine. Dopo una lunga esperienza politica, iniziata all’ombra di Rino Nicolosi (allora Burtone era un giovane assessore), che lo ha portato da Palermo, a Bruxelles, a Roma, per Burtone (com il sottosegretario Maria Elena Boschi, che proprio nei giorni scorsi a Militello ha “lanciato” la sindacatura)  inizia una nuova sfida: la competizione elettorale per la fascia tricolore. Ecco il messaggio che ha pubblicato sul suo profilo facebook:

Nelle scorse settimane vi avevo messo al corrente di una riflessione che stavo maturando in merito ad un impegno diretto per la città di Militello. Mi sono dedicato all’ascolto delle persone e di una comunità che mostra tutta la propria sofferenza a causa di una crescente marginalizzazione.
Non c’è genere, categoria, generazione che non mi abbia manifestato questo malessere e al contempo anche una voglia di riscatto di non rassegnarsi a questo stato di cose.
Sono sempre stato vicino a questa comunità, e il mio impegno pubblico è partito da qui.
Non sarei stato quello che sono se non avessi consapevolezza di quanto Militello mi ha dato.
Ho maturato esperienze che vorrei in questa fase mettere a disposizione di questo straordinario e bellissimo paese.
In genere si dice che non ci sono “bacchette magiche”, sembra una di quelle frasi standardizzate che la politica spesso usa. Certo i problemi non sono pochi e non sono semplici ma a volte non è solo questione di risorse. Sono convinto che oggi a questa comunità serva un nuovo coinvolgimento civico, serva sentirsi tutti insieme protagonisti di un “progetto” di una idea di una prospettiva che ci proietti in avanti.
Una strada, una opera pubblica, un bilancio, sono sicuramente importanti ma in questa fase storica ritengo più importante che si ricostituisca un senso civico di appartenenza e che si ritrovi un orgoglio nell’essere Militellesi. E’ questo quello che ho colto parlando con molti di voi e da questo sentimento voglio partire perché la politica è anche sentimento.
Da parte mia intendo metterci tutto il mio impegno e la mia passione partendo da quei valori che mi hanno trasmesso i miei genitori, che ho custodito in queste strade e in quelle nelle quali ho camminato.
Non nascondo che c’è anche una motivazione affettiva perché tra quei valori mi è stato insegnato anche quello di restituire e oggi penso che debba restituire un po’ di quell’affetto e di quella stima che da qui mi è stata sempre tributata.
Voglio confrontarmi con tutti sui programmi, sulle cose da fare, sul presente e sul futuro di Militello. Non cercherò la polemica e lo scontro tanto più quello personale.
So già che verranno dette una serie di cose sul tempo che posso dedicare a Militello, sul fatto che qualcuno possa vedere questa scelta solo come calcolo elettorale , così come le mie repliche potrebbero sembrare pleonastiche e ovvie.
Dico semplicemente una cosa. La mia faccia è conosciuta, è questa da sempre. Magari con qualche capello bianco in più, ma non ho altre facce e non ho altre parole. Se prendo un impegno lo faccio con consapevolezza e con tutta la volontà di volerlo onorare.
Per questo intendo candidarmi a Sindaco di Militello Val di Catania e lavorare per questa comunità nei prossimi anni.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *