Milo, “Gli allegri Chirurghi” di Ray Cooney, al XII Premio “Angelo Musco

agosto 1, 2018

 

 

 

 

 

    Milo – Riprendono, a Milo, nello splendido “Anfiteatro Comunale Lucio Dalla”, gli spettacoli con le compagnie selezionate che si contendono il XII Premio Nazionale Teatrale e Letterario “Angelo Musco” diretto artisticamente da Mimì Scalia, organizzato dal Comune di Milo (Ct) e dall’Associazione Culturale Filocomica Sant’Andrea, con il patrocinio della FITA Sicilia e della Regione Sicilia. Mercoledì 1 agosto, ore 21, protagonista la compagnia Capuana” di Catania, con la commedia in due atti, “Gli allegri Chirurghi” di Ray Cooney, regia di Antonella Saeli, imperdibile farsa che scivola tra equivoci e situazioni paradossali.  

Abbiamo scelto di rappresentare ‘Gli allegri chirurghi’ – dichiara Antonella Saeli -, perché è uno spettacolo divertente che tocca un tema inusuale nella prosa, e cioè prende in giro un mondo, quello della sanità, col quale abbiamo purtroppo a che fare quotidianamente. L’intreccio della commedia è frenetico, si susseguono senza sosta equivoci e scambi di persona che coinvolgono il pubblico dall’inizio alla fine. In fondo il ruolo del teatro oggi è proprio questo, guardare alle cose della vita con un occhio diverso, disincantato e irriverente, perché ridere fa bene alla salute”.

Trama. Mancano tre giorni a Natale e nel tranquillo ospedale Sant’Andrea, diretto dal prof. Drago, fervono i preparativi per la consueta recita di Natale ma anche per l’importante confe-renza annuale della Farmix, trampolino di lancio per il posto di primario per il dottor Davide Martini, apprezzato e stimato neurochirurgo. Davide ha pochi minuti per ripassare il discorso ma viene continuamente interrotto dai colleghi Bonanno e Castelli, dalla frivola moglie Giulia, dalla prosperosa Caposala e dal prof. Drago sempre più esasperato dal ritardo di Davide. Tutto è pronto quando irrompe sulla scena l’ex infermiera Marina Bruno con una sorpresa che rischia di mandare all’aria le aspirazioni professionali del chirurgo. Inizia così una serie convulsa di bugie, travestimenti e reciproci inganni per cercare di salvare la situazione, in una vorticosa ed esilarante girandola di battute e gag  scoppiettanti. Farsa brillante che scivola tra equivoci e situazioni paradossali, quest’opera (dal titolo originale “It runs in the family”) nasce dalla penna dell’autore inglese Ray Cooney, creatore di altre commedie campioni d’incassi come “Taxi a Due piazze” e “Se devi dire una bugia dilla grossa”.

INTERPRETI

Giuseppe Di Mauro

Enrico Brancato

Nicola Gentile

Ada Salamone

Maria Grazia Malizia

Corrado La Ferlita

Angelo Bertolo

Romina Sabba

Carmelo Seminara

Rosy Zuccaro

 

PERSONAGGI

Dott. Davide Martini

Dott. Claudio Bonanno

Dott. Aldo Castelli

Giulia Martini

Marina Bruno

Prof. Drago

Carlo

Caposala

Agente di Polizia

Parente

Di seguito – così come selezionate dalla giuria presieduta dall’Avv. Vincenzo Zappulla, altresì presidente dell’istituto Storia dello Spettacolo Siciliano, è formata: dalla prof.ssaSarah Zappulla Muscarà (docente Letteratura Italiana, Letteratura Teatrale italiana, Storia del Cinema), dal sig. Turi Giordano (attore e regista), dal sig. Agostino Zumbo (attore e regista), dal sig. Fabio Costanzo (attore), dall’Avvocato Gianfranco Barbagallo (specialista in Diritto dell’Arte e Legislazione dello Spettacolo, consigliere regionale FITA Sicilia) e dal sig. Luciano Patanè (in rappresentanza del Comune di Milo) – si esibiranno nell’Anfiteatro Comunale Lucio Dalla di Milo:

–       “Imprevisti e Probabilità” di Formia (LT), con la commedia in tre atti, “Filumena Marturano” di Eduardo De Filippo, regia di Raffaele Furno (02/08/2018, ore 21), lo spettacolo, pur mantenendo integro il testo, lavora su un piano visivo-fisico più metaforico e contemporaneo per approfondire gli aspetti dei rapporti di potere tra i protagonisti, entrambi imbrigliati in gabbie culturali e sociali;

–       “Teatro Due”, Castellana Grotte (BA), con la commedia in due atti, “Ferdinando” di Annibale Ruccello, regia di Mario Lasorella (03/08/2018, ore 21), opera sorretta da una profonda analisi antropologica e storica del popolo napoletano che presenta, nel finale, elementi noir.

La cerimonia conclusiva di premiazione che si terrà all’Anfiteatro Comunale Lucio Dalla di Milo, alle ore 21, sabato 4 agosto, sarà condotta dal giornalista Salvo La Rosa e che vedrà, tra gli altri, la presenza, in qualità di ospite d’onore dell’acclamato attore, cabarettista e imitatore italiano Manlio Dovì. Momenti di spettacolo con il gruppo etnicofolk i “Dioscuri”, formato da Giovanni Lo Brutto, Eduardo Cicala, Giovanni Gallo, Franco Sodano (collaborano i musicisti Peppe – Ballacchino, Lillo Guarraci, Mauro Southern Patti) che presenteranno un vasto repertorio di brani e musica etnica siciliana.

Si allega: foto di scena della compagnia “Capuana” di Catania

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *