“di Cortile in Cortile”: arpa, jazz e non solo

agosto 7, 2018

 

 

 

 

 

MISTERBIANCO – Mercoledì 8 agosto, alle  ore 21, nello  Stabilimento di Monaco, appuntamento per la Sezione Musica “di Cortile in Cortile” con HARPBEAT TRIO, composto da:

OTTAVIA RINALDI, nata a Messina nel 1991, ha intrapreso lo studio dell’arpa all’età di nove anni. Nel 2011 si diploma al Conservatorio “N. Rota” di Monopoli e nel 2014 consegue la Laurea in Discipline Musicali al Conservatorio “G. Verdi” di Como. Si perfeziona nello studio dell’arpa classica e jazz ottenendo il massimo dei voti al Master di II° livello al conservatorio ”Arrigo Boito” di Parma. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali classificandosi sempre tra i primi posti. Ha ottenuto l’idoneità per l’ O.G.I. (Orchestra Giovanile Italiana 2010 e 2013), nel 2013/2014 per la Selezione Finale dell’ EU.Y.O (European Youth Orchestra) e per il ruolo di Prima Arpa al III Festival Internazionale “Palermo Classica”. Nel 2011 ha preso parte ad un progetto di Musica da Camera diretto dal M° Domenico Di Leo. organizzato dall’ ISMEZ (Istituto Nazionale per lo Sviluppo Musicale nel Mezzogiorno). Nel 2010 ha partecipato come solista al Recital dedicato al poeta “Antonio Caldarella” nel Giffoni Film Festival. Collabora dal 2014 con l’orchestra del Teatro Sociale di Como come Prima Arpa. Attualmente studia jazz alla “Filarmonica di Villadossola”.

CARLO BAVETTA, nato a Catania nel 1997, studia basso elettrico jazz al conservatorio di Milano e contrabbasso classico al conservatorio di Como. Partecipa ai seminari di Nuoro Jazz vincendo la borsa di studio della classe di basso elettrico. Attualmente collabora in diversi progetti a Milano e in Svizzera, con la VJO (Verdi jazz orchestra), Giuseppe Vitale e altri.

ANDREA VAROLO, batterista che spazia fra jazz, world music e fusion. Nato e cresciuto a Milano, si è diplomato all’Accademia CPM in Batteria Pop/Rock e successivamente ha conseguito la laurea in Batteria Jazz al conservatorio di Como. Ha seguito diversi corsi di approfondimento, studiando improvvisazione e frequentando i seminari di alta specializzazione. Di recente ha collaborato ai dischi e progetti che testimoniano la passione per la ricerca continua di nuovi percorsi musicali, sempre ispirandosi alla tradizione jazzistica. È attivo anche nell’ambito della popular music con il progetto VinoRaro, uno spettacolo sul cantautore italiano Rino Gaetano.

L’ingresso è gratuito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *