ONG, solidarietà al procuratore Zuccaro

maggio 2, 2017

 

 

 

 

CATANIA – Aldilà dei tecnicismi sull’utilizzo o meno delle fonti, è chiaro che quello del procuratore di Catania Carmelo Zuccaro è un vero e proprio grido di allarme sulla questione relativa all’azione di alcune Ong che si occupano del salvataggio dei migranti nel Mediterraneo. Purtroppo, come quasi tutto quello che accade in Italia, anche una dichiarazione così seria è stata subito trasformata in caciara politica con tanto di convocazione del capo della procura catanese davanti al Csm. Esprimiamo solidarietà e sostegno a Zuccaro affinchè continui nella ricerca della verità, individuando chi vuol fare dell’immigrazione un business, ma adesso temiamo per la sua incolumità. In una così difficile indagine, lo Stato non può lasciare da solo uno dei suoi migliori uomini.” Lo afferma il segretario generale territoriale della Ugl di Catania Giovanni Musumeci.

“Massima solidarietà al procuratore capo della Repubblica di Catania che con grande coraggio ha denunciato una verità scomoda.” Manlio Messina coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia – An a Catania lancia il suo assist a Carmelo Zuccaro che sta gestendo l’indagine conoscitiva avviata dai suoi uffici sulle attività delle ong nelle operazioni di salvataggio dei migranti nel Mediterraneo. “Zuccaro subisce un attacco mediatico assolutamente immeritato ma soprattutto viene intimidito dai ministri Orlando e Minniti che pretendono delle “prove” – afferma ancora Messina – Il procuratore nel fare queste importanti affermazioni sulle ONG, nel puntare un riflettore su questo fenomeno, chiarisce di avere i fatti provati ma di non poterne fare uso nel contesto processuale. Ci auguriamo che Zuccaro vada avanti e che piuttosto trovi il supporto necessario per concludere le indagini“.

“In qualità di associazione antimafie non possiamo fare altro che esprimere la nostra più totale solidarietà al procuratore capo della Repubblica Zuccaro” lo scrive in una nota l’associazione antimafie Alfredo Agosta sui diversi attacchi subiti dal procuratore Zuccaro, che ha posto l’attenzione sulle attività delle ong nelle operazioni di salvataggio dei migranti nel Mediterraneo. “E’ necessario che il procuratore di una città così altamente coinvolta nell’accoglienza compia le giuste indagini ed è anche necessario che possa proseguire nel suo lavoro senza attacchi”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *