Palcoscenico Catania, lo spettacolo in casa

Palcoscenico Catania, lo spettacolo in casa

CATANIA – Il coordinamento Attori Registi della Fistel-Cisl non può che plaudire all’opportunità che il comune di Catania sta mettendo in campo a favore delle compagnie e degli artisti locali che, proprio in questo momento, attraversano una fase di grande difficoltà che interessa tutto il mondo dello spettacolo dal vivo.
Un progetto, Palcoscenico Catania, valido nei contenuti e finalmente fruibile da parte delle tante associazioni che hanno partecipato al bando.  Il fondi regionali del bando messo a disposizione dall’assessore regionale Manlio Messina e condiviso con l’assessorato alla cultura del comune di Catania sta creando le basi di progetti che riteniamo molto importanti in questo momento così critico per il settore.
La grande disponibilità dell’assessore del Comune di Catania Barbara Mirabella insieme alle organizzazioni sindacali ha permesso in tempi stretti di garantire la massima condivisione e partecipazione al bando che, grazie anche all’attenzione dedicata ai criteri di accessibilità, riuscirà a dare un po’ d’aria al comparto cittadino dei lavoratori dello spettacolo dal vivo.
Un esempio virtuoso, questo, che insieme agli spettacoli in streaming del Teatro Stabile di Catania, che non ha interrotto la sua produzione, crea un dialogo tra istituzioni e categorie. Un impegno concreto sul territorio, foriero di buoni frutti in termini di valorizzazione delle eccellenze artistiche locali impegnate a far vivere il teatro nei luoghi più belli del capoluogo etneo.

Al via lunedì 21 dicembre la rassegna in streaming “Palcoscenico Catania. Il teatro e i grandi autori catanesi raccontano la Città”.
Un ventaglio di 14 eventi teatrali in luoghi simbolo del tessuto cittadino, promossi nel periodo natalizio dal sindaco Salvo Pogliese e dall’assessore alla Cultura Barbara Mirabella, in collaborazione con la Regione siciliana e l’assessorato al Turismo retto da Manlio Messina, per trasmettere un segnale di attenzione al mondo dello spettacolo e promuovere la terra etnea nel segno della cultura e della condivisione. L’iniziativa è realizzata con fondi regionali, e in parte provenienti dalla tassa di soggiorno, senza incidere dunque sul bilancio comunale.
Gli spettacoli del cartellone, che si concluderà il 31 dicembre, saranno tutti “a distanza” e  trasmessi in diretta streaming su YouTube e gli altri canali social del Comune, dell’assessorato alla Cultura e degli stakeholder (sarà poi realizzata una collana di 14 video che resterà patrimonio della città).
Il primo evento della settimana natalizia è in programma lunedì 21, alle 17, dal Palazzo della Cultura, ed è dedicato a Luigi Capuana. Si tratta di “Storia Fosca”, interpreti Emanuele Puglia, Cosimo Coltraro, Gisella Calì, Martina Guglielmino, Daniele Caruso, regia di Gisella Calì (Fiat Lux).
Martedì  22 mattina, alle 11,  la Sala Vaccarini della Biblioteca Ursino Recupero fa da cornice a  La “Vite D’Artiste” raccontata da mia nipote, omaggio allo zio Ercole Patti, con Micaela De Grandi, Valentina Ferrante, Federico Fiorenza, regia di Valentina Ferrante (Banned Theatre).
Nel pomeriggio, alle 17,  Casa Verga ospita “Donne nel canto dei Vinti”, di Gianni Salvo con Tiziana Bellassai, Anna Passanisi, Maria Rita Sgarlato, regia di Gianni Salvo (Associazione Città Teatro).
Mercoledì 23 alle 14, Vitaliano Brancati è protagonista al Giardino Bellini con “Caterina, Brancati e il Suo Bellantonio”, di e con Liborio Natali e Alessandra Falci, e con Sergio Zafrana e Lorenzo Maria Ciulla (Mercati Generali).
Alle 17 il Monastero dei Benedettini e la Chiesa di San Nicolò l’Arena accendono i riflettori su Federico De Roberto con “Mille Miglia Lontano”, interpreti Pamela Toscano, Angelo D’Agosta, Franco Lazzaro, Azzurra Maria Viglianisi, regia di Pamela Toscano  (Officine culturali).
 
Il calendario completo è disponibile sul sito istituzionale all’indirizzo https://www.comune.catania.it/la-citta/culture/eventi-culturali/?news=78234, con eventuali variazioni e aggiornamenti.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *