Messaggerie Catania: arriva Mazza


 
 
 

CATANIA – Società al lavoro per costruire una squadra più forte, che possa mantenere sul campo la Serie A2 di pallavolo, riconquistata grazie alla riforma dei tornei maggiori. Per la prossima stagione Messaggerie Bacco Catania, potrà ufficialmente contare su un nuovo centrale. Si tratta del milanese Federico Mazza, classe 1996, alto due metri. In forza alla Gi Group Monza, squadra di Super Lega, con il ruolo di quarto centrale, Mazza, l’anno scorso, ha giocato nella serie B del Consorzio Vero Volley Monza e adesso è pronto a difendere e attaccare sotto rete al PalaCatania. Nelle due stagioni precedenti aveva giocato, giovanissimo, tra le fila di Cantù, in A2. Un buon colpo di mercato quello messo a segno dal presidente Natale Aiello, dell’amministratore Davide Maimone e del segretario Enzo Pulvirenti.

“Lo seguivamo già dall’anno scorso, per una serie di vicende che ci avevano messo davanti alla necessità di rinforzare il reparto centrali – spiega l’allenatore Mauro Puleo, che da “secondo” ha avuto affidata la gestione della squadra dal 10 aprile scorso, dopo l’esonero di Gianpietro Rigano -. Mazza è un valido giocatore, non solo da un punto di vista tecnico, ma anche da quello fisico, lavora bene. Questo per lui potrebbe essere l’anno dell’exploit e noi ce lo auguriamo”. “Le mie aspettative per Catania sono alte e sono alte quelle che il mister e tutta la società ripongono in me. Questa sarà inoltre la mia prima volta al Sud e non vedo l’ora di conoscere questa piazza di cui ho sentito tanto parlare e che ho seguito nelle fasi finali dello scorso campionato”, ha dichiarato l’atleta, visibilmente motivato.

I giocatori che formeranno il nuovo roster rossazzurro si ritroveranno a Catania, per l’inizio degli allenamenti, la prima settimana di settembre. Il prossimo torneo di A2 vedrà la partecipazione di 28 squadre, quattro in più rispetto alla scorsa stagione. ”Non ci siamo mai fermati – ha ricordato il presidente Natale Aiello –: abbiamo ricominciato a lavorare alla nuova stagione fin dal giorno successivo all’ultima sconfitta. La riforma dei campionati e il nostro ripescaggio erano dati per certi già di diverso tempo e noi volevamo farci trovare pronti”.

Daniele Lo Porto dal Giornale di Sicilia

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *