Per il Catania un novembre da incubo

ottobre 31, 2018

 

 

Daniele Lo Porto

CATANIA – Sarà un novembre da incubo: 7 partite in 21 giorni, roba da stroncare qualsiasi squadra, sul piano atletico, psicologico e agonistico. Questo è il risultato delle ultime decisioni della giustizia amministrativa e del Consiglio federale. Non solo il Catania ricomincia da…C, ma si troverà a dover affrontare una vera e propria corsa ad ostacoli. Il calendario, infatti, prevede: Potenza-Catania, 3 novembre ore 16.30; Catania-Siracusa, 6 novembre ore 20.30; Catania-Catanzaro 10 novembre ore 20.30; Catania-Catanzaro 13 novembre 20.30 (Coppa Italia Serie C); Juve Stabia-Catania 17 novembre ore 18.30; Matera-Catania, 20 novembre ore 20.30; Catania-Reggina 24 novembre ore 20.30. Insomma, non ci sarà il tempo di riprendere fiato, di distrarsi un attimo, di poter recuperare un infortunato o sostituire adeguatamente un calciatore squalificato. Poi, elemento di curiosità, il calendario prevede un doppio confronto Catania-Catanzaro in appena quattro giorno, tra campionato e Coppa Italia. La sfida di Coppa era prevista per ieri, ma è stata inserita tra quella da rinviare. Se i rossazzurri dovessero eliminare i calabresi, negli ottavi di finale affronteranno il Trapani.

“La Serie B rimarrà a 19 squadre e la Serie C riprenderà il suo corso normale. C’è stato un chiaro disattendere le regole, non sono soddisfatto, ma la Serie B ha puntato nella dilazione dei tempi e oggi pensare di recuperare undici partite è impossibile e assurdo – dice un rassegnato e pragmatico Pietro Lo Monaco, consapevole che l’incubo iniziato il 13 agosto si è finalmente concluso -. Ci dobbiamo riappropriare del calcio giocato, poi le procedure nei tribunali continueranno, le uniche vittime della situazione sono quelli di C. L’Entella rimarrà nella terza serie e la Viterbese nel Girone C”. ma, almeno si torna di nuovo in campo e le giornate saranno scandite dagli appuntamenti tradizionali del calendario calcistico e non più dall’attesa delle sentenze della giustizia amministrativa o sportivo e, più in là, di quella ordinaria.

Già il doppio allenamento di ieri a Torre del grifo è stata finalizzato ad una data e a un avversario certo: il Potenza sabato prossimo. Venerdì mattina il tecnico Andrea Sottil tornerà in sala stampa per presentare la gara, terza trasferta consecutiva.

Dal Giornale di Sicilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *