Continua il week end nero di Rosario Crocetta

gennaio 27, 2018

PALERMO – Continua il fine settimana negativo per Rosario Crocetta.

Chissà cosa prevedeva il suo oroscopo

Ieri il rinvio a giudizio per aver diffamato un giornalista, ora  l’esclusione dalle liste del Pd per le prossime politiche. E pensare che l’ex governatore aveva rinunciato – così si diceva mesi fa – al suo diritto di ricandidarsi alla presidenza della Regione in cambio di un collegio sicuro per il Senato, tanto che il leader del Pd Matteo Renzi lo aveva ricevuto a Roma in quelle ore di decisioni storiche. Il tentativo di bis di Crocetta avrebbe, infatti, spaccato il centrosinistra. Dopo che lo statista di gela ha rinunciato ai buoni propositi di correre di nuovo verso Palazzo d’Orleans, forse più consapevole di una umiliante bocciatura da parte dell’elettorale,

piuttosto che realmente convinto dalle promesse di Renzi

il centrosinistra alla fine non ha trovato di meglio che candidare – agnello sacrificale – il rettore dell’Università di Palermo, sconosciuto tutt’ora a milioni di siciliani.

Crocetta mostra sufficienza

dopo l’esclusione dal Pd: “Nessun risentimento abbiamo  scelto la politica per servizio.  E’ andata come avevo previsto. Non sarà certamente la vicenda delle candidature a farci rinunciare alla politica.
Saremo presenti in campagna elettorale, con il nostro Megafono, nelle piazze di tutta la Sicilia per denunciare il processo di restaurazione in corso e di vera e propria epurazione di ogni dissenso. Faremo un’operazione verità”. Lo scrive su Facebook l’ex presidente della Regione. Massimo Giletti, intanto, si sfrega le mani: audience assicurato nelle prossime puntate della sua trasmissione.

D.L.P.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *