Regione, grazie al “soccorso rosso” le nomine di Musumeci passano all’Ars

novembre 1, 2018

 

 

PALERMO – “Sono state approvate in I commissione grazie al ‘soccorso rosso’ le nomine governative dei commissari del Cefpas di Caltanissetta, dell’Ersu Catania e del Consiglio d’amministrazione di Riscossione Sicilia. Il Partito Democratico, nella figura del suo capogruppo all’Ars Lupo, insieme all’Onorevole Fava, hanno permesso con la loro astensione che si raggiungesse il numero legale necessario alla votazione dei nomi proposti dal governo, alcuni dei quali peraltro poco opportuni”. A denunciarlo sono i deputati del Movimento 5 Stelle in I commissione, a margine della votazione di stamattina. “Se l’opposizione vuole esercitare il proprio ruolo – spiegano – deve farlo sempre e comunque, non solo con i comunicati stampa. Le nomine di oggi erano assolutamente discutibili sia nel merito che nel metodo. Nel caso dell’Ersu, infatti, ci saremmo aspettati che il governo finalmente nominasse un consiglio di amministrazione, anche approvando una legge apposita per ridimensionarne i componenti e non certo un commissario. Nel caso di Riscossione, invece, ci risulta che uno dei nomi proposti, sia la sorella dell’avvocato difensore di Francantonio Genovese, padre dell’On. Luigi Genovese, entrambi al centro di note vicende giudiziarie derivanti anche da escamotages contabili nelle loro gestioni societarie. Gestioni che avrebbero peraltro vanificato, come apprendiamo da fonti di stampa, gli effetti del pignoramento di quote societarie disposto proprio da Riscossione Sicilia. Morale, una nomina tutt’altro che opportuna. Ci auguriamo che i cittadini siciliani leggano oltre le righe di quello che leggono sui giornali. Infatti – concludono i deputati – gli autoproclamati censori del Governo Musumeci si sono rivelati in realtà stampella della maggioranza”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *