Pubbliservizi, lo sfogo di un dipendente: "Crocetta vergognati!"


 
 
 
 
Riceviamo e pubblichiamo.

CATANIA – Leggo qualche articolo sul quotidiano on-line che il sindaco dell’area metropolitana vuole dirigere la marcia verso Palermo insieme ai lavoratori Pubbliservizi. Caro sindaco io sono un dipendente della Pubbliservizi e ti faccio sapere che non puoi prendere questa decisione dopo la disperazione di tutti i lavoratori Pubbliservizi perché  ci avete portato in queste condizioni. Cari politici, senza guardare il colore, devo dire a tutti voi che ci avete solamente abbandonato al nostro destino. Stiamo rimanendo senza salute,  ci avete tolto la nostra dignità.   Lo posso dire ad alta voce: io già sapevo  che succedeva tutto questo quando sono intervenuto nell’ emittente televisiva Video Regione: avevo parlato dell’abolizione delle Province e tutto questo grazie a una persona come il governatore Rosario Crocetta e non c’è bisogno che ora tutti quanti vengono a dire siamo i salva patria di questa Pubbliservizi. Parlo ad alta voce e lo posso dire con rabbia  perché quando un papà di famiglia non può portare un pezzo di pane a casa che state giocando troppo e nel vostro gioco noi non ci stiamo. Noi siamo 400 famiglie che vogliamo sapere entro stasera  il nostro futuro, cosa dobbiamo mettere dentro la pentola con due stipendi sotto. Avete visto  la rabbia dei miei colleghi salire su un impalcatura che non era sicura e sulle travi di ferro.  In un momento  di rabbia può succedere di tutto e voi ancora seduti in quelle poltrone e nessuno prende posizione sul nostro futuro: vergognatevi!vergognatevi! vergognatevi! Crocetta hai distrutto una Sicilia, la nostra bella Sicilia è stata umiliata e massacrata: non ti puoi permettere alla chiusura della legislatura a fare un comunicato stampa per dire voglio avere un incontro con i dipendenti della Pubbliservizi. Noi non ci fermiamo vogliamo risposte sicure.

Salvo Blanco, dipendente della Pubbliservizi

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *