Quarantena da coronavirus...in cucina con i dolci

Quarantena da coronavirus...in cucina con i dolci

di Maria Francesca Greco

È ancora tempo di quarantena, e come facciamo a non annoiarci? Il miglior modo per trascorrere il tempo tenendoci impegnati è mettersi ai fornelli e preparare da mangiare, che sia dolce o salato non importa. Cucinare infatti, ha un altissimo valore simbolico che ci permette di migliorare il nostro benessere psicologico. Cucinare ci da la possibilità di condividere il cibo cucinato e rafforzare l’armonia familiare, ma può servire anche ad alleviare lo stress in un momento di grande ansia e  incertezza e a risvegliare la nostra creatività.

Due nostre lettrici ci consigliano due ricette di dolci: Floriana Catania ci propone la ricetta per una crostata alla frutta e Rosita Rizzi quella di un soffice tiramisù.

 

CROSTATA ALLA FRUTTA di Floriana Catania

Ingredienti per la pasta frolla:

. Scorza di limone;
. 80g di zucchero;
. 320g di farina;
. 150g di burro;
. Un pizzico di sale;
. 1 intero+1 tuorlo uovo.

Ingredienti per la crema:

. Scorza di limone
. 100g di zucchero;
. 50g di farina 00;
. 2uova;
. 1bustina di vanillina;
. 500g di latte.

Procedimento per la frolla:
1. Unisci e frulla scorza di limone e zucchero;
2. Aggiungi la farina, il burro (morbido), il pizzico di sale, l uovo intero e il tuorlo;
3. Avvolgi il panetto di frolla nella pellicola e lascialo riposare in frigo per 30 minuti.

Procedimento per la crema:
1. Frulla zucchero e scorza di limone;
2. Aggiungi farina le uova la vanillina e il latte;
3. Trasferisci la crema in un contenitore, coprirla con la pellicola trasparente a contatto e lasciala raffreddare.

Procedimento per la crostata
1. Stendere la frolla su un piano di lavoro infarinato e rivestire lo stampo per crostata;
2. Infornare in forno preriscaldato a 180 per 25 minuti;
3. Sfornare e lasciare raffreddare;
4. Versare sulla base della crostata la crema con una spatola;
5. Distribuire la frutta lavata, tagliata sulla crema creando una decorazione a piacere;
6. In un pentolino sciogliere il tortagel con il liquore, l acqua e lo zucchero, a fuoco basso per circa 1 minuto;
8. Lasciare intiepidire per qualche minuto e coprire la frutta versando sopra la gelatina;
9. Conservare in frigorifero fino al momento di servire.

TIRAMISU’ di Rosita Rizzi

Ingredienti:

. 4 tuorli;
. 4 cucchiai rasi di zucchero ;
. 500 g di mascarpone;
. Savoiardi o pavesini ;
. Caffè;
. Cacao.

Procedimento:

Separate accuratamente gli albumi dai tuorli ricordando che per montare bene gli albumi non dovranno presentare alcuna traccia di tuorlo. Poi montate i tuorli con le fruste elettriche, versando solo metà dose di zucchero. Non appena il composto sarà diventato chiaro e spumoso e con le fruste ancora in funzione, potrete aggiungere il mascarpone, poco alla volta. Incorporato tutto il formaggio avrete ottenuto una crema densa e compatta; tenetela da parte. Pulite molto bene le fruste e passate a montare gli albumi versando il restante zucchero un po’ alla volta. Dovrete montarli a neve ben ferma; otterrete questo risultato quando rovesciando la ciotola la massa non si muoverà. Prendete una cucchiaiata di albumi e versatela nella ciotola con i tuorli e lo zucchero e mescolate energicamente con una spatola, così stempererete il composto. Dopodiché procedete ad aggiungere la restante parte di albumi, poco alla alla volta mescolando molto delicatamente dal basso verso l’alto (rigorosamente con un cucchiaio di legno perché altrimenti la crema si smonta). Una volta pronto, distribuite una generosa cucchiaiata di crema sul fondo di una pirofila da 30x20cm e distribuite per bene.

Poi inzuppate per pochi istanti i savoiardi nel caffè freddo già zuccherato a vostro piacimento,prima da un lato e poi dall’altro. Man mano distribuite i savoiardi imbevuti sulla crema, tutti in un verso, così da ottenere un primo strato sul quale andrete a distribuire una parte della crema al mascarpone. Anche in questo caso dovrete livellarla accuratamente così da avere una superficie liscia. E continuate a distribuire i savoiardi imbevuti nel caffè, poi realizzate un altro strato di crema. Livellate la superficie  e spolverizzatela con del cacao amaro in polvere e lasciate rassodare in frigorifero per un paio d’ore 20. Il vostro tiramisù è pronto per essere gustato.

Potete conservare il tiramisu’ un paio di giorni al massimo ben coperto in frigorifero.
Si può congelare per circa 2 settimane in freezer.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *