Regione, l'assessore Razza incontra la dottoressa Strano: adesso interventi risolutivi


 
 

CATANIA – La solidarietà, e non solo, del governo regionale ai medici vittime di violenze. L’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, ha incontrato  la dottoressa Serafina Strano che lo scorso settembre è stata stuprata nella guardia medica di Trecastagni. “Le ho portato il saluto del presidente della Regione Nello Musumeci e ho preso l’impegno a tenere un incontro istituzionale, alla presenza dei vertici dell’Ordine di Catania. Subito dopo convocheremo un tavolo tecnico – ha dichiarato l’assessore Razza –  con tutte le istituzioni competenti e con i vertici delle Asp, per definire alcune iniziative che consentano di riportare il sereno nelle guardie mediche, riformandone il servizio secondo standard d’integrazione con il sistema dell’emergenza. Sono certo che nel confronto tra le posizioni emergeranno proposte concrete”.

Fino ad ora non sembrano, infatti, esserci stati interventi concreti per garantire maggiore sicurezza a tutto il personale medico e paramedico che speso opera in condizioni di difficoltà e rischio per le condizioni precarie delle strutture e sul piano della sicurezza.

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *